Banner Top
Banner Top
Banner Top

Ponte cade a pezzi, serve la manutenzione

Lavori di manutenzione non eseguiti dietro la caduta di calcinacci dal viadotto Histonium, nel centro abitato di Vasto. A distanza di una settimana dall’intervento della polizia locale – che ha transennato un tratto di marciapiede lungo corso Mazzini, al di sotto del ponte – tornano alla ribalta le condizioni del cavalcavia costruito nella prima metà degli anni Settanta.

Per conto della mia assistita, L.A.M., avevo da tempo diffidato il Comune di Vasto a porre in esecuzione una sentenza della Corte d’Appello dell’Aquila”, spiega l’avvocato Luca Damiano, “tale sentenza, in riforma della decisione del giudice di primo grado ed in accoglimento dell’appello proposto dalla mia cliente, aveva accertato e dichiarato la responsabilità del Comune di Vasto in ordine alla situazione di pericolo ingenerata dal distacco o dal rischio di distacco di parti di conglomerato dal viadotto Histonium che minacciano l’incolumità fisica e la proprietà immobiliare dell’appellante e aveva ordinato all’ente di provvedere all’esecuzione dei lavori di manutenzione sul predetto calvacavia,  mediante rimozione delle parti prossime al distacco e al ripristino delle stesse”.

La sentenza è del 22 gennaio 2020. “A distanza gli oltre un anno da tale pronuncia”, annota il legale, “la sig.ra L.A.M che abita in prossimità del predetto cavalcavia, torna a chiedere l’esecuzione degli interventi, confidando in una rapida risoluzione del problema, a tutela dell’incolumità pubblica e del suo immobile”. La Corte d’Appello dell’Aquila aveva anche condannato il Comune ad eseguire gli interventi di bonifica acustica mediante la realizzazione di una barriera fonoassorbente installata ai bordi del viadotto Histonium, importante arteria viaria di collegamento.

“Abbiamo programmato gli interventi da  eseguire”, spiega l’assessore ai lavori pubblici,  Giuseppe Forte,i tecnici del settore hanno predisposto un progetto e nel bilancio è già stata stanziata la somma necessaria”.

Il tratto di marciapiede lungo corso Mazzini è ancora transennato. Non è il primo distacco di calcinacci. Era già successo nel 2017 e nel 2018, mentre un anno fa l’apertura di una voragine aveva costretto la polizia locale a chiudere al traffico il viadotto.

Anna Bontempo (il Centro)

 

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.