Banner Top
Banner Top
Banner Top

Amazon a San Salvo, mille i posti di lavoro entro i primi tre anni. Presto le selezioni

La rete logistica in Italia di Amazon continua ad espandersi per far fronte alla crescente domanda di ordini da parte dei clienti e supportare al meglio le piccole e medie imprese che utilizzano la vetrina di Amazon per incrementare le loro vendite in Italia e all’estero. Il centro di distribuzione situato a San Salvo, in provincia di Chieti, sarà operativo nel 2022. Gli operatori di magazzino saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso tra i più alti del settore.

10/09/2021

Amazon ha annunciato oggi l’apertura nel 2022 di un nuovo centro di distribuzione a San Salvo, in provincia di Chieti, che permetterà all’azienda di creare, entro tre anni dall’apertura, ulteriori 1.000 posti di lavoro a tempo indeterminato. Queste nuove posizioni si aggiungono ai 3.000 posti di lavoro a tempo indeterminato che Amazon ha già creato nel 2021 raggiungendo le 12.500 assunzioni a tempo indeterminato inizialmente previste entro la fine dell’anno. Il lancio del nuovo centro comporterà un ulteriore investimento di oltre 150 milioni di euro, portando così a 6 miliardi di euro l’impegno economico complessivo di Amazon in Italia dal 2010.

Dopo l’annuncio dello scorso gennaio dell’apertura di tre nuovi centri logistici a Novara, Cividate al Piano (BG) e Spilamberto (MO), Amazon continua ad espandere la sua rete logistica per soddisfare la crescente domanda da parte dei clienti, ampliare la selezione di prodotti e supportare le piccole e medie imprese che decidono sempre più di vendere i propri prodotti avvalendosi della Logistica di Amazon per le attività di stoccaggio e consegna.

Siamo orgogliosi ed entusiasti di espandere la nostra attività con il nostro primo centro di distribuzione in Abruzzo“, ha affermato Stefano Perego, VP Amazon EU Operations. “Negli ultimi dieci anni abbiamo investito in modo significativo nel Paese e abbiamo assunto, in un ambiente di lavoro sicuro, moderno e positivo, migliaia di lavoratori di talento che ricevono salari competitivi e numerosi benefit sin dal primo giorno. Sin dall’inizio della pandemia, Amazon ha investito oltre 11,5 miliardi di dollari a livello globale e introdotto più di 150 nuovi processi per salvaguardare la salute dei nostri dipendenti. L’annuncio di questa nuova apertura rappresenta un’ulteriore prova del nostro impegno nei confronti delle persone e delle comunità locali in Italia. L’aggiunta di questi 1.000 nuovi lavoratori contribuirà ad aiutare Amazon a superare i 12.500 posti di lavoro a tempo indeterminato creati in Italia in poco più di 10 anni, un risultato di cui andiamo particolarmente fieri”.

“Si tratta di un risultato importante per la politica portata avanti dalla Regione Abruzzo, tesa a promuovere l’insediamento di nuove attività” – dichiara il Presidente di Regione Abruzzo, Marco Marsilio. “È il secondo investimento che la multinazionale fa sul nostro territorio dopo il deposito di smistamento di San Giovanni Teatino, attivo dal 2020 sempre in provincia di Chieti. Oltre a costituire una preziosa opportunità di occupazione, la nuova struttura sarà di supporto per le nostre aziende, che si potranno avvalere della logistica di Amazon per le attività di stoccaggio e consegna”.

“Con l’arrivo nella nostra zona industriale del centro di distribuzione Amazon, San Salvo conferma la sua vocazione di territorio funzionale agli insediamenti di attività dal respiro internazionale”, dichiara il sindaco Tiziana Magnacca. “Accogliamo con soddisfazione questo nuovo insediamento dando il benvenuto al gruppo Amazon che, in tempi brevi grazie alla Engineering 2K, ha realizzato una struttura che si distinguerà per l’alta tecnologia e funzionalità localizzata in un’area fornita di servizi. Insediamento che consentirà nei prossimi mesi l’assunzione di forza lavoro che sarà ossigeno puro per l’economia di questo nostro territorio dopo mesi di preoccupazione e incertezze legate alla pandemia. Siamo certi che l’azienda potrà contare su una comunità e sul suo vasto territorio che ha voglia di mettersi in gioco. Impegno che consentirà ai vertici aziendali di Amazon di ottenere i risultati sperati nella certezza di aver saputo ben scegliere il nostro comune, cerniera tra due regioni e via di collegamento privilegiato con il Tirreno”.  

Il centro di distribuzione situato a San Salvo, sarà dotato dell’avanzata tecnologia Amazon Robotics con un’attenzione particolare alla salute e al benessere dei dipendenti. Questa tecnologia rappresenta solo l’ultima di una lunga serie di innovazioni introdotte da Amazon per supportare il lavoro svolto dagli operatori di magazzino e che consente di ridurre i tempi di percorrenza portando gli scaffali direttamente alla loro postazione. Il nuovo sito di San Salvo ricoprirà un ruolo chiave all’interno della rete dei centri di distribuzione dell’azienda in cui i dipendenti prelevano, impacchettano e spediscono gli ordini che saranno poi consegnati ai clienti.

Amazon è in procinto di avviare il processo di selezione per varie posizioni presso il nuovo centro di distribuzione, dagli Operations manager agli ingegneri, ai ruoli nelle Risorse Umane e IT fino a coloro che si occuperanno della gestione degli ordini dei clienti. È già possibile candidarsi alle posizioni manageriali accedendo al portale amazon.jobs/it

 

La selezione degli operatori di magazzino inizierà nel 2022. I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni. Amazon offre ai propri dipendenti ulteriori opportunità come l’innovativo programma Career Choice che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi professionali, per un importo fino a € 8.000 in quattro anni.

Il sito dedicato https://www.aboutamazon.it/workplace/   offre una panoramica approfondita sull’ambiente di lavoro in Amazon e le attività dell’azienda a favore dei territori in cui opera.

In Amazon, mi sono immediatamente sentita a casa. Ho avuto l’opportunità di rimettermi in gioco e ottenere soddisfazioni professionali. Qui l’impegno e la perseveranza sono riconosciuti a tutti i livelli e tutti i dipendenti sono liberi di sottoporre idee o suggerimenti per apportare migliorie. Apprezzo particolarmente l’importanza che l’azienda dà alla formazione sulla sicurezza che è la priorità ogni giorno”, commenta Valentina Serafini, Ops Supervisor presso il deposito di smistamento di San Giovanni Teatino, in provincia di Chieti

Nell’ambito dell’impegno a raggiungere la carbon neutrality entro il 2040, il nuovo centro è stato progettato con massima attenzione al risparmio energetico con l’obiettivo di conseguire la certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) con la valutazione “Excellent”. L’impianto di riscaldamento, la ventilazione e l’aria condizionata degli ambienti saranno gestiti da un sistema intelligente per l’utilizzo e la manutenzione dell’immobile (BMS – Building Management System) in grado di offrire agli operatori di magazzino un ambiente di lavoro confortevole e, allo stesso tempo, capace di ridurre i consumi energetici superflui. L’edificio sarà inoltre dotato di pannelli solari e i dipendenti potranno usufruire di postazioni di ricarica per veicoli elettrici e depositi per biciclette. Amazon continua il percorso verso l’impiego del 100% di energia rinnovabile in tutte le proprie attività entro il 2025, 65% entro il 2020. Oggi siamo il maggiore acquirente di energia rinnovabile al mondo e in Europa.

A questo link è possibile scoprire maggiori informazioni in merito ai progetti di energia rinnovabile dell’azienda nel mondo: https://sostenibilita.aboutamazon.it/informazioni/amazon-nel-mondo

Nel 2019 Amazon ha cofondato The Climate Pledge, il suo obiettivo di raggiungere zero emissioni di CO2 entro il 2040, quindi con 10 anni di anticipo rispetto all’Accordo di Parigi: sustainability.aboutamazon.com/about/the-climate-pledge

Il sito di San Salvo sarà la seconda struttura aperta da Amazon in Abruzzo dopo il deposito di smistamento di San Giovanni Teatino in provincia di Chieti, entrato in attività nel 2020.

Infine, il 16 settembre, a partire dalle 10.30 in diretta live streaming, sarà possibile partecipare all’edizione italiana del Career Day, uno dei più grandi eventi virtuali di recruiting a livello europeo rivolto a tutti coloro che cercano lavoro, sia in Amazon o altrove. Dopo l’annuncio di 500 nuove posizioni di lavoro, prevalentemente per profili manageriali, su tutto il territorio italiano, Amazon dà il via ad un’importante campagna di recruiting, offrendo inoltre circa 300 sessioni di Career Coaching individuale. Chi si registrerà su amazoncareerday.com potrà ascoltare i consigli di Manager Amazon, esperti di selezione del personale e professionisti del settore, con la partecipazione di Andy Jassy, CEO di Amazon, e Mariangela Marseglia, Vice President e Country Manager Amazon.it e Amazon.es.

Investimenti in Italia

Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito oltre €6 miliardi creando più di 12.500 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, in oltre 50 siti sparsi in tutto il Paese. Solo nel 2020, l’azienda ha inaugurato due nuovi centri di distribuzione a Castelguglielmo/San Bellino (Rovigo) e Colleferro (Roma). Inoltre, è stato recentemente aperto il centro di distribuzione di Novara e, nel 2021, entreranno in attività anche il centro di distribuzione di Cividate al Piano (BG) e il centro di smistamento di Spilamberto (MO). Negli ultimi anni, Amazon ha inoltre aperto vari centri e depositi in tutta la Penisola. Per servire i clienti Amazon Prime Now e Fresh, l’azienda dispone di due centri di distribuzione urbani a Milano e Roma.

Oltre agli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e ampliato la sua sede centrale corporate milanese. Nel 2017, Amazon ha trasferito i suoi nuovi uffici (17.5000 metri quadri) nella zona di Porta Nuova a Milano, distretto emergente per il business. L’azienda ha inoltre aperto un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.

Oltre ai nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato che l’azienda continua a creare, Amazon supporta imprenditori e chiunque intenda avviare un’attività in proprio, digitalizzare un’attività già esistente, oppure espandere il proprio business attraverso vari programmi: utilizzando il marketplace per la vendita o affidandosi alla rete di distribuzione di Amazon per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti con FBA (Fulfillment by Amazon). Le imprese italiane che vendono i propri prodotti su Amazon.it hanno creato oltre 50.000 posti di lavoro e nel 2020 hanno superato € 600 milioni in export.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.