Banner Top
Banner Top
Banner Top

Esplodenti Sabino, il Partito Comunista: “Accanto ai lavoratori della lotta per il lavoro e la sicurezza”

esplodenti sabino

In riferimento all’ispezione della Commissione tecnica rischi (Ctr) avvenuta nella giornata di ieri alla Sabino Esplodenti di Casalbordino e  all’incontro svoltosi in data 16 marzo presso il tribunale di Vasto fra i lavoratori dell’azienda e il procuratore titolare dell’indagine aperta in seguito all’incidente del 21 dicembre scorso che ha causato la morte di tre operai, il Partito Comunista pur ravvisando la necessità di ottemperare agli obblighi di legge in materia di indagini e del rispetto assoluto nei luoghi di lavoro delle norme vigenti in materia di sicurezza, non può non raccogliere e farsi portavoce della richiesta pressante e assolutamente legittima, fatta dagli stessi lavoratori, di rientrare il prima possibile in azienda per riprendere il lavoro.

Se così non fosse il rischio per loro sarebbe quello di non avere più un lavoro. Ancora una volta le spese delle cosiddette “morti bianche” le pagano sempre e solo i lavoratori.

I lavoratori della Esplodenti Sabino hanno pagato con la vita il diritto al lavoro, stanno pagando con la mancanza di stipendio e, malconsigliati, con la mancata erogazione della cassa integrazione le indagini pur doverose del caso e rischiano di pagare perdendo il lavoro le lungaggini burocratiche.

Non può sfuggire che tale condizione sia il prodotto di una gestione dell’azienda che già nei decenni addietro si è rivelata carente sul piano della sicurezza. Il Partito Comunista si appella affinché siano applicate le norme della Costituzione ed in particolare l’art.43 della Costituzione che oltre a porre un limite alla proprietà se mal gestita, propone anche la possibilità di esproprio salvo indennizzo ad opera dello Stato, trasferendo ogni competenza a “comunità di lavoratori”.

La collettivizzazione resta ancora oggi un potente strumento di risoluzione che favorirebbe il protagonismo dei lavoratori ponendoli alla guida dei processi produttivi e della propria vita.

Il partito Comunista è con loro nel sostegno pieno e totale della lotta per il lavoro e la sicurezza.

Antonio Felice – Segretario Regionale

Giuseppe Redondi – Responsabile Regionale “Lavoro”

Partito Comunista

Il Comitato Regionale dell’Abruzzo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.