Banner Top
Banner Top

Cemento al posto delle buche degli alberi, Menna: “L’impresa ha provveduto a ripristinarle”

Cemento al posto delle buche destinate agli alberi. E’ accaduto in via Alcide De Gasperi, nel popoloso rione San Paolo, durante i lavori per l’adeguamento ed il rifacimento di tratti dei marciapiedi. La ditta incaricata dal Comune ha provveduto a coprire gli spazi destinati alle piantumazioni con la nuova pavimentazione. La stessa identica situazione si stava verificando in via Conti Ricci, di fronte al Terminal Bus, ma la provvidenziale segnalazione del Comitato cittadino per la tutela del verde, ha scongiurato il riempimento di altre buche destinate ad accogliere gli alberi.

Si è trattato di un errore della ditta”, spiega il sindaco Francesco Menna, “l’impresa,  che ha chiesto scusa,  ha provveduto a ripristinare le buche”.

Oltre ad  aumentare il livello di sicurezza dei pedoni, il rifacimento dei marciapiedi, in corso in alcune zone della città, poteva essere l’occasione per migliorare la situazione esistente a tutto beneficio del decoro urbano.

I primi ad accorgersi che gli operai dell’impresa stavano tombando le buche sono stati i volontari del Comitato cittadino per la tutela del verde, che nei giorni scorsi hanno censito ben 396 spazi privi di alberi.

Il sodalizio, tramite il suo referente Gianlorenzo Molino, ha quindi inviato una segnalazione al dirigente del settore infrastrutture per il territorio, Luca Mastrangelo, al sindaco Francesco Menna, agli assessori Giuseppe Forte, Paola Cianci e Gabriele Barisano, per chiedere il ripristino delle buche, affinchè si possa procedere alla piantumazione di nuove alberature.  Secondo Molino, bisogna approfittare dei lavori in corso anche “per adeguare, dove necessario, le dimensioni delle buche esistenti, tenendo presente le indicazioni riportate nel vigente regolamento per la gestione del verde pubblico e privato”.  

Purtroppo le “asole”, nella maggior parte dei casi, sono di dimensioni davvero ridotte. Gli interventi in corso, per un importo di 300mila euro, riguardano dieci zone della città, quelle più frequentate per la presenza di scuole, uffici e attività commerciali. Sono la circonvallazione Istoniense –via Madonna dell’Asilo, via Conti Ricci, via Pitagora, via Alcide De Gasperi, piazza Sturzo – via San Rocco (fermata autobus), via Ciccarone-corso Europa, via San Giovanni da Capestrano –viale della Repubblica, via San Camillo De Lellis, via Incoronata.

Anna Bontempo (Il Centro)

  • index1
  • index

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.