Banner Top
Banner Top

Nuovi contagi, sale l’allerta tra i giovani

Pugno duro da parte del sindaco di Vasto, Francesco Menna con chi non rispetterà le regole di prevenzione. Dopo le proteste dei residenti di via Santa Lucia, protestano anche le famiglie del quartiere San Paolo. “All’uscita da scuola tanti i giovani che non indossano la mascherina e che invadono il parco”, protestano i residenti

“L’aumento dei casi di positività al Covid in città e nei comuni vicini impone – fa sapere il sindaco Menna – non solo prudenza ma anche l’attuazione di scelte decise per evitare che la situazione possa precipitare a cominciare dall’obbligatorietà dell’uso delle mascherine all’uscita da scuole e nei luoghi di aggregazione”.

Il sindaco si rivolge a tutti gli studenti ma anche alle loro famiglie affinché vi sia una netta inversione di tendenza e non si allenti la linea dell’attenzione.

“È evidente” continua Menna “che l’aumento di casi tra i più giovani segnala che questa categoria è a rischio come gli anziani e questo a causa degli assembramenti che si verificano nei luoghi di maggiore frequentazione, come piazze e parchi”.

Le forze dell’ordine dal canto loro aumenteranno in questi giorni i controlli a scopo preventivo ma se necessario distribuiranno anche pesanti sanzioni.

In merito è intervenuto anche il direttore aziendale della Asl, Angelo Muraglia. “Grave – sottolinea – è la loro superficialità. Le persone corrono un rischio maggiore quando vivono in comunità dove il virus è molto diffuso e quando trascorrono molte ore in spazi chiusi e poco aerati e a stretto contatto con chi parla ed espelle goccioline di saliva. Per questo è importante il distanziamento sociale così come l’uso della mascherina e il lavaggio frequente delle mani”.

Muraglia invita i giovani a considerare alla responsabilità. “Ci vuole davvero poco per evitare il contagio”, conclude.

Anche i sindacati della Polizia Penitenziaria tornano a chiedere più controlli. “Non vogliamo destare alcun allarmismo“, annotano in una nota, “ma visto che recentemente negli istituti penitenziari abruzzesi sono arrivati detenuti positivi al covid e vista la vulnerabilità degli ambienti di lavoro, il personale di polizia penitenziaria chiede adeguati interventi a salvaguardia della tutela della collettività penitenziaria”.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com