Banner Top
Banner Top

Vasto, un successo l’evento-spettacolo degli abiti d’epoca a Palazzo d’Avalos

Un autentico successo la serata organizzata ieri l’altro a Palazzo d’Avalos a Vasto per far rivivere ai turisti i fasti della nobile famiglia che la abitò. Uno spettacolo-evento in abiti d’epoca che ha letteralmente incantato i gruppi di visitatori che hanno avuto il privilegio di essere introdotti ed accompagnati nei saloni e nei giardini napoletani dello storico edificio. Gli ospiti sono stati accolti da “nobili e dame” che, insieme agli storici dell’arte, hanno raccontato la storia del palazzo, e le vicende di chi abitava e animava le sale della dimora dei Marchesi del Vasto. Una prestigiosa sede che oggi ospita la Pinacoteca Comunale, il Museo Archeologico, la Mostra “Mediterranea”, la preziosa collezione del Premio Vasto, le sculture di Paolo Spoltore ed il Museo del Costume.

Nel corso degli “incontri” con i personaggi che indossavano abiti d’epoca i visitatori hanno preso nota di aneddoti, curiosità, incontri speciali e inattesi per immergersi, quindi, nelle epoche passate, per una visita del palazzo ancor più suggestiva e interessante.

Una citazione speciale meritano i soci dell’Associazione “Amici del Toson d’Oro” che hanno animato l’intera serata con garbo e professionalità. Il successo dell’iniziativa viene confermato dalle richieste che in queste ore continuano a pervenire alla direzione della Coop. Archeologia, alla Coop. Zoe e agli “Amici del Toson d’oro” per cercare di ripetere l’evento anche nelle prossime serate. Al momento resta confermata solo la data del prossimo 26 agosto.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.