Banner Top
Banner Top

“Ho pagato la mascherina 5 volte di più”, scatta la denuncia alla Finanza

Compra una mascherina chirurgica in una parafarmacia della città, ma oltre a pagarla cinque volte di più rispetto al costo medio, non riceve neanche lo scontrino. Ha deciso di rivolgersi alla guardia di finanza la professionista vastese che l’altra mattina è uscita di casa per acquistare il dispositivo di protezione il cui costo medio è di 2 euro.

“L’ho pagata 11,90 euro, un prezzo davvero esagerato”, racconta la donna, “ma la cosa che mi ha più irritata è che pur avendo chiesto lo scontrino, non mi è stato consegnato. Una volta a casa ho informato la guardia di finanza”.  

Non è un caso isolato. Nei giorni scorsi era stata l’associazione Codici, tramite il referente cittadino Riccardo Alinovi,  a segnalare l’aumento dei prezzi di mascherine, disinfettanti e beni di prima necessità come pasta, farina e olio  che hanno registrato un rincaro del 30%. Con il diffuso allarme sociale legato all’emergenza sanitaria da Coronavirus è partita anche la corsa ai prezzi.

Ci troviamo di fronte a dei veri speculatori che vanno denunciati”, è l’invito che Alinovi rivolge ai cittadini, chiedendo loro di conservare lo scontrino o la ricevuta e di rivolgersi con tranquillità al sodalizio.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com