Banner Top
Banner Top

Nuove concessioni al mare, documento accelera l’iter

Il bando per le nuove concessioni demaniali non arriva? Il Pd rompe gli indugi e presenta un ordine del giorno che impegna l’amministrazione comunale ad attivare tutte le procedure pubbliche per l’assegnazione delle aree lungo il litorale vastese. E’ stato approvato all’unanimità dall’assemblea civica il documento che mette fine ad una querelle caratterizzata da lungaggini burocratiche e ritardi. Se l’impegno verrà rispettato lungo il tratto di litorale compreso tra la Bagnante e l’Oasi dell’anziano sarà possibile insediare nuovi stabilimenti balneari in tempi accettabili.  O almeno si spera. L’assegnazione degli spazi consentirebbero di fare nuovi investimenti dando occupazione stagionale. Per il capogruppo consiliare del Pd, Marco Marra che aveva annunciato l’iniziativa qualche mese fa in conferenza stampa, è stato messo finalmente un punto fermo.

“Esprimo soddisfazione per il voto unanime sulla proposta di delibera che impegna senza tentennamenti gli uffici a predisporre il bando per le concessioni demaniali e per i trabocchi”, commenta Marra, “lo avevamo detto oltre un mese fa in conferenza stampa e ora finalmente c’è un documento. Basta rinvii. Il piano demaniale marittimo  e il piano Sic (sito di interesse comunitario) sono approvati ormai da più di due anni e rimandare ancora vuol dire non dare opportunità di crescita del territorio attraverso nuove imprenditorialità”.

E’ stato proprio il capogruppo del Pd durante il suo intervento in aula a rimarcare “ritardi e lentezze” che stanno caratterizzando l’iter. Circostanza che assume anche un certo peso politico dal momento che il “pungolo” arriva dal partito del sindaco Francesco Menna, al cui interno sembra serpeggi un certo malumore sulla stasi amministrativa che caratterizza alcune importanti tematiche.

Il piano demaniale marittimo è stato approvato dal consiglio comunale il 16 giugno 2017, mentre il piano di gestione del sito di interesse comunitario (Sic) di Marina di Vasto è stato varato dal consiglio regionale l’8 agosto 2018. Nel documento approvato all’unanimità dall’assemblea civica si evidenzia che Vasto “con le sue attività turistiche e con la filiera ad esse connessa, dovrà essere il nucleo principale e asse portante dell’offerta turistica sostenibile della Via Verde e della Costa del Trabocchi e che in quest’ottica è utile ampliare i servizi offerti ai turisti e ai cittadini cogliendo le opportunità che con il piano spiaggia si possono creare per tutti coloro che intendono investire nelle nuove concessioni balneari”.

Un anno fa era stato Edmondo Laudazi, capogruppo della lista civica “Il Nuovo Faro” a sollecitare l’attuazione del piano, nel tentativo, disse all’epoca,  di rimuovere l’inerzia che stava caratterizzando l’iter per l’assegnazione delle nuove concessioni demaniali.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.