Banner Top
Banner Top

Violenza sessuale e maltrattamenti, due casi dal giudice

Chiede giustizia, R.M. una giovane donna residente a Vasto costretta per ben due volte a denunciare un 54enne, G.C., originario di Napoli. Lo stesso infatti, finito dinanzi al gup Fabrizio Pasquale nel 2016, nel 2017 avrebbe ripreso a seguire la vittima, minacciandola e molestandola (come recita il capo di imputazione) “ingenerando nella donna timori per la propria incolumità ed inducendola a modificare le proprie abitudini di vita”.

“La giovane donna”, sostiene l’avvocato difensore, Antonello Cerellaarrivò a chiedere al padre di accompagnarla ogni volta che usciva per andare al lavoro”. Ora la magistratura di Vasto ha riunito i due procedimenti a carico dell’uomo e domani lo stesso comparirà dinanzi ai giudici.

Ma questo non è l’unico caso di stalking che verrà discusso la settimana prossima nell’aula del Tribunale di Vasto. I giudici si occuperanno infatti anche di N.L. 36 anni, nato a Vasto e residente a San Salvo accusato di maltrattamenti, percosse e violenza sessuale alla convivente, S.P. Il 36enne a gennaio del 2018, stando al capo di imputazione, arrivò a provocare alla vittima con schiaffi e calci, lesioni al torace, una trauma distorsivo del rachide cervicale e dell’addome, ecchimosi alle caviglie. Sempre con la violenza l’uomo obbligò inoltre la ragazza a compiere anche atti sessuali.  Per ricostruire tutta la vicenda prima della discussione fra accusa e difesa. compariranno dinanzi ai giudici anche alcuni testimoni.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.