Banner Top
Banner Top

Paolucci (Pd): “A Vasto l’Emodinamica non si farà”

“Dal confronto tra Thomas Schael e il superesperto Antonio Colombo sull’Emodinamica di Chieti e l’organizzazione del Dipartimento Cuore è emerso, seppure non esplicitamente, il fatto che Vasto non avrà l’Emodinamica”. E’ quanto afferma il consigliere e capogruppo PD in Regione Silvio Paolucci a seguito dlel’incontro che il direttore generale Schael ha avuto con Colombo.

“Nel contesto dei temi affrontati con lo speciale interlocutore, indicato tra i sei scienziati italiani più influenti al mondo dall’European Journal of Clinical Investigation, viene sottolineato che “la creazione di un nuovo centro giustificato dalla gestione di qualche decina di urgenze non ha senso, in quanto né efficace, né etico nell’interesse del paziente e della sua sicurezza. Questo nonostante i passi già fatti in tal senso”.

“Infatti – prosegue Paolucci – con la delibera della Asl n. 1.492 del dicembre 2018 veniva approvata la progettazione definitiva per i lavori di installazione dell’angiografo nel presidio di Vasto. Se le cose ora stanno invece diversamente, cosa intendono fare per il futuro? Revocheranno quella delibera? Come giustificheranno gli impegni di spesa relativi?”.

Conosco le linee guida internazionali citate da Colombo, – sottolinea ancora il capogruppo del Pd  in Regione – che prevedono almeno 250 procedure l’anno per un centro di emodinamica, ma voglio ricordare al neo direttore Schael che in questi anni queste argomentazioni non sono in alcun modo valse a convincere i partiti che sostengono la maggioranza di governo alla Regione a partire dalla Lega e nemmeno alcuni primari ed ex- primari del presidio, tecnici di radiologia, comitati fintamente civici a servizio dell’attuale destra di governo, che hanno più volte sostenuto tesi opposte, a partire dalla possibilità di far “girare” gli operatori”.

“E’ sulla scorta di queste posizioni e la spinta di migliaia di firme che si è provato dapprima a siglare l’accordo di confine con il Molise e poi ad addivenire alla soluzione di autorizzare una sala interventistica nel presidio di Vasto. Nonostante il silenzio generale dei finti comitati del passato, è ora il tempo della chiarezza. Vogliamo sapere come si intende procedere ora e se la questione dell’emodinamica è stata solo utilizzata strumentalmente nel recente passato”.

“Nel silenzio assordante di tutte quelle forze che hanno brandito l’argomento solo in campagna elettorale, o per scegliere il sottoscritto come bersaglio esclusivamente personale, è necessario -conclude Paolucci – capire cosa intende fare la maggioranza di governo regionale sulla questione. Se tutti avessero di colpo cambiato idea sarebbe davvero una vergogna”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.