Banner Top
Banner Top

Basket, a Vasto si pensa già al futuro

Il Basket a Vasto ha finalmente rialzato la testa. Dopo tre anni bui e complicati la società capitanata da Giancarlo Spadaccini è tornata a far parlare di sé conquistando, domenica scorsa, contro un indomabile Olimpia Mosciano, la promozione nel campionato di serie C Gold.
Un primo passo in attesa del ritorno nel basket che conta dove in passato il quintetto vastese è riuscito anche a prendersi delle belle soddisfazioni.
Ecco perché la società si sta già mettendo in moto per strutturarsi nel migliore dei modi sia dal punto di vista finanziario che organizzativo.

“E’ vero – ha sottolineato ieri mattina il presidente – perché è l’unico modo per continuare a crescere. Non abbiamo alternative. Proprio per questo nei prossimi giorni, probabilmente già dalla prossima settimana, cominceremo a lavorare per questa prospettiva. Le premesse sembrano esserci tutte per disputare un campionato di una certa importanza anche in serie C Gold. Per quanto riguarda la vittoria di domenica scorsa è chiaro che non smetteremo mai di ringraziare i nostri ragazzi, a loro va dato il merito di aver scritto una pagina indelebile della nostra storia cestistica. Adesso, come dicevo, pur godendoci questo trionfo, dobbiamo cominciare a pensare al futuro”.

Uno degli artefici principali della vittoria del campionato è stato sicuramente Giovanni Gesmundo. Il coach biancorosso non ha nascosto la sua soddisfazione per una stagione che ha visto dominare la sua squadra per tutta la regular season. Arrivato a Vasto due anni fa, l’allenatore pugliese ha centrato in pieno l’obiettivo.

“La soddisfazione è tanta – ha dichiarato Gesmundo – perché vincere un campionato non è mai facile. Noi ci siamo riusciti meritatamente anche se nel finale di stagione alcuni infortuni ci hanno creato qualche problema. Con l’organico al completo la vittoria sarebbe stata meno faticosa. Il futuro? Ho ancora un anno di contratto e qui a Vasto sto bene, vediamo cosa dirà la società e, nei prossimi giorni, prenderemo di comune accordo una decisione. Ora godiamoci questa vittoria. Per pensare alla prossima stagione abbiamo tanto tempo a disposizione.”

IL SETTORE GIOVANILE. A Vasto il basket è anche il settore giovanile: ad oggi sono 160 i ragazzi iscritti tra under 18, under 16, under 14, under 13, esordienti e mini-basket. Sono seguiti quotidianamente da Francesca Tomassoni, Fausto De Felice, Luigi Baiocco e Marco Di Tizio. Fino a qualche settimana fa c’era anche la povera Linda Ialacci, scomparsa improvvisamente e alla quale domenica sera società, tecnico e giocatori hanno dedicato la vittoria del campionato.
“Dovrà essere sostituita – ha sottolineato ieri Francesco Tomassoni, uno dei dirigenti storici della società biancorossa – e non sarà facile perché Linda era una di famiglia per tutti noi”.
GAETANO QUAGLIARELLA (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.