Banner Top
Banner Top
Banner Top

“L’area giochi di via Stingi in totale abbandono a degrado”

Se da una parte il sindaco Magnacca diffida senza alcuna prova fondata la Asl, dall’altra dovrebbe diffidare, con foto alla mano che Le forniamo, l’Assessore alla Manutenzione Giancarlo Lippis, per l’incuria in cui versano gran parte delle aree della città.

In ultimo il parco giochi di via Stingi le cui condizioni sono di totale abbandono ed evidente degrado (come da foto allegate).

Invitiamo pertanto la sindaca Magnacca e i suoi assessori ad uscire dalle loro stanze facendo un giro per la città e verificare le condizioni in cui versa San Salvo.

Con il loro mal governo la città sta crollando a pezzi. Con il loro mal governo volto ad accusare sempre e solo gli altri o quelli di prima nascondendo invece le loro inadempienze, superficialità ed incapacità politico-amministrative, stanno solo creando danni e disagi alla città.

La crescita e il futuro di una città non si basa su accuse infondate e/o su comunicati stampa volti a descrivere una città che non esiste. La crescita e il futuro di una città ha bisogno di avere amministratori che tocchino con mano, verifichino nella loro veridicità i problemi e i disagi reali adoperandosi poi per risolverli.

Parlano di attenzione ai bambini. È bene che lo facciamo anche per le cose di loro competenza.

Pd San Salvo

  • via stingi san salvo
  • via stingi san salvo
  • via stingi san salvo
  • via stingi san salvo
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.