Vastese, a Forlì c’è il primo esame salvezza

Oggi è in programma la venticinquesima giornata del campionato di serie D. Nel girone F la Vastese è impegnata sul campo del Forlì contro una diretta concorrente nella lotta per non retrocedere. Questo il quadro completo delle partite di oggi, calcio d’inizio alle 14,30:
Avezzano-Agnoese, Forlì – Vastese, Francavilla- Cesena, Jesina – Isernia, Matelica – Real Giulianova, Recanatese – campobasso, Sammaurese – Castelfidardo, Sangiustese – Montegiorgio, Santarcangelo – Pineto, Savignaese – Notaresco.
In testa alla classifica a comandare c’è sempre il Cesena con 57 punti. Al secondo posto il Matelica a quota 46. La Vastese naviga in acque agitate, a soli 3 punti dalla zona play-out ed oggi, in quel di Forlì, non può consentirsi di non fare risultato.
“Lo sappiamo – ha tagliato corto Fabio Montanie faremo di tutto pur di riportare a casa un risultato positivo.”
Da oggi e fino all’ultima giornata di campionato la Vastese ha l’obbligo di perseguire un unico obiettivo: quello di raggiungere il prima possibile la quota salvezza, provando ad evitare quella lotteria dei play out che dirigenza e tifoseria vivrebbero come un incubo. Per riuscirsi la squadra di Fabio Montani deve ricominciare a fare punti, su ogni campo e contro ogni avversario. A cominciare da questo pomeriggio a Forlì, contro una diretta concorrente nella lotta per non retrocedere.
Che partita sarà? E’ francamente difficile prevederlo, soprattutto perchè la Vastese in queste ultime settimane è stata vittima di troppi alti e bassi. La vittoria sul Matelica, alla ripresa del campionato, è ormai uno sbiadito ricordo: da allora la squadra ha perso smalto, brillantezza e sicurezza.
Oggi non ci sarà Leonetti, un assenza pesante visto che l’attaccante, con i suoi 13 gol al proprio attivo, rappresenta da sempre il punto di forza di tutta la squadra. La sua assenza va ad aggiungersi a quella di Giampaolo.
Oggi per i biancorossi è un esame di fondamentale importanza. Non bisogna fallirlo perchè una eventuale sconfitta anche in terra romagnola complicherebbe di molto i piani salvezza.
LA FORMAZIONE: Patania; De Meio, Sbardella, Del Duca, Mataloni; Palestini, Capellupo, Stivaletta; Shiba, Fiore, Kone. All: Montani
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.