Banner Top
Banner Top
Banner Top

La presenza di lupi a Vasto, sollecitato un convegno

Le rassicurazioni del professor Mazzatenta sulla non pericolosità dei lupi avvistati nelle contrade vastesi non sono riuscite a tranquillizzare i cittadini. Restano scettici anche diversi operatori agricoli e forestali . Uno di loro, Fabio Di Paolo sollecita un incontro pubblico per discutere del nuovo fenomeno. Il professore Andrea Mazzatenta docente di Pisicobiologia e psicologia animale all’Università di Teramo ha dichiarato a IlCentro che non bisogna avere paura dei lupi.

“Anche io”, dice il docente “mentre vado al lavoro ogni mattina ne ho incontrati a nord di Vasto, ma il lupo non è un pericolo”, afferma sicuro l’esperto sollecitando una corretta informazioni che riesca ad evitare una nuova psicosi. “La presenza del lupo è un vantaggio”, afferma il docente “perché la sua azione predatoria è rivolta verso il cinghiale, che è la vera causa della sua comparsa nelle nostre zone. Gli studi dimostrano, infatti, che la dieta del lupo è quasi esclusivamente rivolta alla cattura dei piccoli cinghiali. Di conseguenza l’azione del lupo determina la riduzione numerica del cinghiale, ponendo riparo alle scellerate politiche umane di controllo del cinghiale che ne hanno prodotto l’aumento esponenziale. Il lupo è strumento ecologico di contenimento del cinghiale“.

Immediata la replica dell’agronomo forestale Fabio Di Paolo. “L’utilità del lupo è una cosa”, dice l’agronomo “mentre la pericolosità è un’altra. Ciò che dice il professore Mazzatenta è valido se gli esemplari sono pochi. Ma una coppia di lupi in piena riproduzione è altra cosa. Dove c’è ora una coppia , l’anno prossimo potrà esserci un branco di 5 o 6 lupi e il loro modo di relazionarsi sarà molto diverso e tutt’altro che pacifico con l’uomo. Senza contare”, afferma Di Paolo “che in una zona fortemente antropizzata come Vasto non ci devono essere né i cinghiali, né i lupi. Sono disponibilissimo anche ad un confronto”, conclude l’agronomo.

L’argomento è dibattuto anche a palazzo di città. L’opposizione ha stigmatizzato la mancanza di informazioni in proposito. “Sarebbe opportuno sapere se i lupi sono arrivati a Vasto spontaneamente”, dice Davide D’Alessandro. “L’idea di una conferenza informativa sull’argomento non è affatto da bocciare anzi sarebbe opportuna“, sostiene il consigliere comunale.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.