Banner Top
Banner Top

I segreti del brodetto di pesce alla vastese

Una teglia di coccio in bella mostra piena degli ingredienti tipici del brodetto alla vastese. E’ iniziata così, con un colpo d’occhio capace di far venire l’acquolina in bocca,  la dimostrazione pratica su come si prepara il piatto principe della cucina marinara. Davanti ad una piccola platea radunata nei locali della Rusticana a Vasto Marina, lo chef Vasco Di Renzo e lo storico Pino Jubatti hanno spiegato il segreto per la preparazione di un buon brodetto alla vastese, a cominciare dagli ingredienti: aglio, peperone verde, pomodoro “mezzotempo”, olio d’oliva e, naturalmente il pesce che, secondo tradizione, deve essere fresco e composto da almeno 5/6 varietà.  Razze, triglie, seppioline, “panocchie” (cicale di mare ndc), e per finire una manciata di vongole e cozze con un ciuffetto di prezzemolo. La preparazione, nonostante sia un piatto semplice, è molto accurata e  richiede il rigoroso rispetto della tradizione.

“Questo piatto và preparato solo con pesce bianco, non azzurro”, raccomanda Jubatti, “non è consigliato utilizzare la cipolla, ma l’aglio. Per quanto riguarda il pomodoro  sarebbe bene usare il “mezzotempo” che  però si trova solo a giugno e a luglio. Vanno bene anche i pelati fatti in casa, ma solo in inverno”.

Le varie fasi sono state illustrate dallo chef.

Le varietà di pesce vanno messe nel tegame una alla volta”, spiega Vasco, “a seconda della resistenza, in modo che si cucinino insieme in una ventina di minuti. La sogliola va messa alla fine, insieme ad un ciuffetto di vongole e cozze ed un filo d’olio. Buon appetito”.

Affinchè il risultato sia eccellente il pesce non và girato, sono sufficienti dei movimenti orizzontali e rotatori della teglia per mescolare e condire tutto. La mossa finale è a tavola, quando con un colpo di teatro, viene sollevato il coperchio e mostrato ai commensali il brodetto fumante.

Presenti alla dimostrazione anche l’assessore al turismo, Carlo Della Penna e il presidente del Consorzio Vivere Vasto Marina, Massimo Di Lorenzo.

“Abbiamo inserito questa iniziativa, finalizzata a promuovere la specialità gastronomica regina della cucina vastese, all’interno dell’Open Day”, spiega Di Lorenzo, “per l’intero mese di giugno è possibile gustare il brodetto a 30 euro in sette ristoranti di Vasto Marina che hanno aderito all’evento”.             

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com