Banner Top
Banner Top

Grande partecipazione al convegno ”Osteoporosi, diabete, fratture da fragilità”

Una numerosa platea ha affollato venerdì 23 marzo l’Auditorium dell’Agenzia per la Promozione Culturale per seguire attentamente gli argomenti scientifici, senz’altro di grande interesse, e trattati con competenza e professionalità dai relatori intervenuti.

Dopo l’introduzione della dott.ssa Rosanna Visco, responsabile del Centro Osteoporosi nel reparto di Medicina Interna dell’Ospedale “San Pio” di Vasto, sono seguite le  relazioni di altri due medici dello stesso ospedale: il dott. Lucio Del Forno , direttore del Reparto Medicina Interna, ha parlato dei legami tra osteoporosi e diabete, patologie molto diffuse e spesso correlate tra loro, completando il suo intervento  con l’importanza del ruolo svolto dall’attività fisica nella prevenzione di ambedue le patologie e non solo.

A seguire, il dott. Enzo Di Prinzio, direttore del  Reparto Ortopedia, invece, ha trattato delle fratture da fragilità, quelle cioè che non sono causate da alcun trauma, in particolare quelle del femore, corredando la sua relazione con la proiezione di slide  di radiografie e spiegando in modo molto chiaro le modalità dell’intervento  al collo del  femore, anche con l’inserimento di protesi.

Il convegno che ha riscosso molto successo, è stato organizzato dalla FEDIOS Abruzzo, dimostrando che l’arma vincente per la prevenzione delle malattie è l’associazione dei pazienti che  organizzano anche convegni per una migliore conoscenza delle patologie più frequenti.

  • DSC_0018
  • DSC_0028
  • DSC_0029
  • DSC_0032
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.