Banner Top
Banner Top

La Vastese vince, sbanca Matelica e sogna

Altra impresa biancorossa, questa Vastese è davvero infinita. Dopo l’exploit di Fermo i ragazzi di mister Gianluca Colavitto (imbattuto sulla panchina vastese da 329 giorni con 29 turni utili consecutivi tra Eccellenza e Serie D) espugnano anche il ‘Giovanni Paolo II’ di Matelica nel big match della sesta giornata del girone F staccando in classifica i marchigiani e confermandosi in vetta con 14 punti sempre a braccetto con l’Olympia Agnonese mantenendo l’imbattibilità.

Merito della solita prova tutto cuore, il Matelica ci ha provato ma la rete di bomber Prisco (salito a quota 7) sul finire di primo tempo e il raddoppio di Bartoli a pochi secondi dal novantesimo hanno servito il terzo successo consecutivo. Le assenze in casa Vastese non mancano, quella più pesante riguarda capitan Allocca out per un problema fisico, manca anche Marinelli assente causa attacco febbrile. Il tecnico Colavitto lancia dal primo minuto lancia l’ultimo arrivato Bartoli piazzandolo al centro della difesa di fianco a Campanella, fascia di capitano affidata a Cosenza leader della mediana mentre davanti c’è il tridente delle meraviglie formato dal centravanti Prisco con le frecce Fiore e Felici.

Defezioni importanti anche per il Matelica, manca il folletto molisano, ex Vasto Marina, Vittorio Esposito e il centrocampista Borgese. Per i biancorossi il pericolo numero uno è il centravanti Pera, il primo affondo porta la sua firma, scappa sulla destra servendo palla a centro area, decisivo in anticipo Campanella su Degano. La Vastese quando può prova a pungere affidandosi al sinistro di Prisco, ben angolato ma facile preda di Marcantogni. Sul capovolgimento di fronte l’occasionissima è ancora per i padroni di casa, il solito Pera s’invola verso la porta, calcia a botta sicura ma sulla sua strada trova un miracoloso Russo. Sul finire di tempo a mandare in estasi i duecento tifosi biancorossi ci pensa bomber Prisco, punizione pennellata da Fiore, il centravanti napoletano sale in cielo, incorna di testa portando in avanti la Vastese. A inizio ripresa il Matelica riprende il forcing cercando la via del pari in più occasioni con Pera e Galli ma il muro biancorosso non cede. I marchigiani allentano la pressione e anche in difesa non mantengono la giusta concentrazione, a farne le spese è Di Maio, impossibile fermare il tarantolato Felici, il centrale difensivo di casa lo atterra, secondo giallo e sotto la doccia sette minuti prima del novantesimo.

La festa vastese non è finita perché in mischia arriva il sigillo definitivo, ci pensa Bartoli a scrivere la parola fine. Al triplice fischio gioia infinita per il presidente Franco Bolami nel giorno del suo quarantaseiesimo compleanno, regalo migliore i suoi ragazzi non potevano farlo. Si guarda avanti, tra sette giorni all’Aragona arriva il Campobasso, c’è tanta voglia di mostrare il poker, la Vastese non conosce più limiti.

MATELICA – VASTESE: 0 – 2

Reti: 45’pt Prisco(V), 44’st Bartoli(V)

MATELICA: Marcantogni, Mingucci, Bartolini, Lunardini, Cacioli, Di Maio, Baldinini(27’st Perfetti), D’Orazio(34’st Di Pinto), Pera, Degano, Galli(18’st Frinconi). A disposizione: Rivosecchi, Gilardi, Dano, Lispi, Negro, Moretti. All. Clementi Aldo

VASTESE: Russo, Manisi, Mensah, Di Pietro, Campanella, Bartoli, Cosenza, Manzo, Prisco, Fiore(29’st Bacchiocchi), Felici. A disposizione: Marconato, Scutti, Tafili, Di Domenico, Colitto, Galizia, Polisena, Mancino. All. Colavitto Gianluca

Arbitro: Gianmpiero Miele di Nola (Dell’Olio di Molfetta e Battista di Torre del Greco)

Note: Spettatori: 1000 ; Ammoniti: Di Maio, Cacioli(M), Prisco, Mensah(V) ; Espulso: 38’st Di Maio(V) per doppia ammonizione ; Recupero: 1’ e 3′.

  • matelica2
  • matelica3
  • matelica4
  • matelica5
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.