Banner Top
Banner Top

La Corte d’Appello dell’Aquila assolve insegnante di San Salvo

Un’insegnante di San Salvo è stata assolta dalla Corte d’Appello dell’Aquila dall’accusa di abuso dei mezzi di correzione messi in atto per cercare di far tacere un bimbo di due anni chiudendogli la bocca con il nastro adesivo. L’insegnante era già stata assolta, in primo grado, dal tribunale di Vasto. La vicenda risale al 2009 ed era iniziata a seguito di una denuncia presentata dai genitori del piccolo, che avevano chiesto l’applicazione dell’articolo 571 del codice penale. L’insegnante è stata difesa dall’avvocato Raffaele Giacomucci.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.