Banner Top
Banner Top

Sicurezza e legalità: per i vastesi spaccio e furti i reati che destano maggiore allarme sociale

Sicurezza e legalità: era questo il tema al centro del convegno tenuto ieri pomeriggio nella Pinacoteca di Palazzo d’Avalos incentrato sulla percezione della sicurezza da parte dei vastesi, ma anche sul rapporto tra i media e l’apparato giudiziario.

Ed allora non potevano mancare presenze illustri quali quella del vice-presidente del Consiglio superiore della Magistratura, on. Giovanni Legnini, del procuratore capo della Procura di Vasto, Giampiero Di Florio, e del presidente dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta, per commentare i dati presentati dal Christian Lalla e rilevati da un sondaggio somministrato vis-à-vis a 400 vastesi, campione ritenuto rappresentativo dei 34231 maggiorenni (16335 maschi e 17896 femmine), che hanno avuto la possibilità di esprimere tre scelte in merito ai reati ritenuti più sensibili.

E se il furto è stato quello sempre citato per primo, ad destare preoccupazione nei vastesi è soprattutto lo spaccio di sostanze stupefacenti. Il tutto per una classifica che vede dopo spaccio, appunto, e furto, rapina, minaccia, estorsioni e truffa, che comporta una percezione di Vasto come una città insicura per il 56,9 per cento degli intervistati.

Occhi puntati anche sul funzionamento della Pubblica Amministrazione con il 44 per cento che sostiene che la sanità pubblica non agisca nel rispetto della legalità a fronte del 39 per cento che pensa il contrario; riguardo gli uffici comunali Urbanistica, Servizi Sociali e Commercio dal 50 al 60 per cento del campione non sa esprimere un giudizio.

Due le domande, invece, che fotografano importanti momenti della vita della città di Vasto: si è chiesto, infatti, se la videosorveglianza è uno strumento utile ad aumentare la sicurezza e l’88 per cento ha risposto positivamente a fronte di un 3 per cento che ha detto di no.

E ieri pomeriggio, un altro momento topico è stato proprio il taglio del nastro, da parte del sindaco Luciano Lapenna e dell’on. Giovanni Legnini, alla sala controllo del Comando di Polizia municipale, cui si riferiscono alcune immagini, con l’attivazione di tutto il sistema di videosorveglianza appena ultimato.

La seconda importante domanda posta è stata se la possibile soppressione del tribunale renderà meno sicuro il territorio: il 68 per cento degli intervistati ha detto si, solo l’8 per cento no.

Di fronte a questi dati, il primo cittadino vastese, Luciano Lapenna ha inteso da subito evidenziare la presenza di Legnini a Vasto che “dimostra ancor auna volta la vicinanza dello Stato a questa città in questa iniziativa nel segno di favorire il percorso della legalità che questa Amministrazione ha avviato da anni e di cui il sondaggio conferma la bontà”.

Lapenna ha ribadito come anche negli ultimi del suo mandato sindacale continuerà a chiedere al Prefetto di Chieti più uomini delle Forze dell’Ordine così come “continueremo ad insistere perché Vasto mantenga il suo tribunale”.

Ha, dunque, richiamato l’opinione pubblica in materia di sicurezza affinché “ci sia l’impegno di tutti evitando comportamenti rischiosi e denunciando i malviventi”, rammendando che la corruzione non è parte solo del DNA della Pubblica Amministrazione, come ha sostenuto nei giorni scorsi Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, ma anche del modo di essere cittadini in Italia.

Il sindaco di Vasto ha rivendicato i 111 Regolamenti approvati dalla sua Amministrazione che “tolgono discrezionalità ai dirigenti e ai dipendenti, garantiscono la trasparenza degli atti e il controllo su quelli assunti”. Infine ha rivolto un appello ai candidati sindaci ad “impegnarsi per la trasparenza amministrativa”, appunto, e “l’abolizione del clientelismo”.

Luigi Spadaccini
(spadaccini.luigi@alice.it)

  • inaugurazione videosorveglianza_02
  • inaugurazione videosorveglianza_01
  • convegno_sicurezza e legalità_02
  • convegno_sicurezza e legalità_01
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.