Banner Top
Banner Top

Telecamere e rilevatori di targhe per i vigili

Telecamere nei punti nevralgici della città e un sistema di identificazione dei veicoli attraverso la lettura ottica delle targhe. La tecnologia giunge in soccorso della polizia municipale che trarrà benefici in termini operativi dalla installazione della videosorveglianza e dalla strumentazione che presto sarà a disposizione del Comando vigili di corso Italia.

Grazie a trenta chilometri di cavi in fibra ottica che dallo stadio Aragona finiscono alla rotatoria del Todis (alle porte dell’Incoronata, frazione a nord della città), buona parte dell’abitato è controllato 24 ore su 24.

“E’ uno dei sistemi tecnologicamente più avanzati, non credo che in giro ci sia qualcosa di livello superiore”, spiega Andrea Di Giacomo, titolare della Sds, la ditta di Vasto che insieme alla Fgs di Azzano San Paolo si è aggiudicato l’appalto, “le 76 telecamere installate, che vanno ad aggiungersi a quelle già esistenti, consentiranno alla polizia municipale di sorvegliare 25 zone dai monitor della centrale operativa, ottimizzando il lavoro dei vigili urbani e facilitando il loro intervento”.

Al momento la centrale operativa realizzata in un locale del Comando vigili (le cui porte si sono aperte il giorno dell’inaugurazione) è ancora chiusa, ma presto sarà in funzione a pieno regime. Nei prossimi giorni verranno sistemati i cartelli obbligatori per legge con la scritta “zona videosorvegliata” per la tutela della privacy.

L’altra novità è rappresentata dal sistema d’identificazione dei veicoli che consente di controllare, in tempo reale, i dati relativi alla revisione ed al fermo amministrativo dell’auto, nonché di accertare se il mezzo è oggetto di furto. Tutto questo è possibile grazie ad un sofisticato sistema a lettura ottica collegato con la banca dati della Motorizzazione civile e del Ministero dell’Interno. Si tratta di un’attrezzatura mobile, completa di telecamera con illuminatore a infrarosso, valigia da trasporto, software per il collegamento al database della Motorizzazione civile e del Ministero dell’Interno, fino al kit remoto e al corso di formazione per gli agenti, che potrà essere installato sui veicoli in dotazione dei vigili urbani o essere posizionato lungo la strada. A fornire la strumentazione sarà la G.A. Europa Azzaroni di Bologna, per un costo complessivo di 10.083 euro.

Anna Bontempo

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.