Banner Top
Banner Top

Matrimoni combinati tra italiani e marocchini

Con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina,il personale del Settore Anticrimine e dell’Ufficio Immigrazione del Commissariato di Polizia di Vasto, ha denunciato 9 persone, di cui 5 di nazionalità marocchina e 4 di nazionalità italiana.
A seguito di un’indagine avviata nel novembre del 2013 e a seguito di una denuncia presentata da una donna residente a Vasto, veniva segnalata un’attività delittuosa volta al conseguimento della cittadinanza italiana da parte di cittadini marocchini attraverso matrimoni combinati e celebrati in Marocco con la compiacenza di cittadini italiani.
L’attività investigativa consentiva di identificare un cittadino marocchino di 38 anni residente a Vasto che, dietro il pagamento di una somma in denaro variabile dai 2000 ai 3000 euro, favoriva l’ingresso di connazionali in Italia combinando matrimoni fittizi con cittadini italiani, consegnando metà del compenso all’atto della celebrazione del rito e promettendo la consegna della restante parte al momento del programmato divorzio.
Dall’indagine è emerso che nel giugno del 2013 una donna di Vasto e due uomini originari di Roma si erano recati in Marocco, insieme al promotore dell’attività delittuosa, per contrarre matrimonio con amici e parenti di quest’ultimo per poi, una volta celebrato il rito, ricevere 1000 euro ciascuno.
Gli accertamenti successivi consentivano, inoltre, di appurare che nessuno dei tre cittadini marocchini sposatisi con i tre italiani, risultava risiedere effettivamente presso il domicilio dei coniugi italiani.
Nel corso dell’indagine si riusciva, infine, ad individuare un ulteriore matrimonio, combinato dallo stesso cittadino marocchino, tra F.S. di anni 40, di Vasto e N.S. di 40 anni di nazionalità marocchina, celebrato nel marzo del 2013 in Marocco.
Per tali motivi sono stati denunciati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina S.A., 38 anni, cittadino marocchino, promotore dell’attività delittuosa nonché N.S., 40 anni, E.R.L., 46, e E.B.M., 33, tutti di nazionalità marocchina unitamente al loro connazionale A.M. di 27 anni e i cittadini italiani S.F., 40 anni, G.M e G.V., entrambi 29enni e una donna italiana S.S., di 33 anni.

Laura Rongoni

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.