Banner Top
Banner Top

Strage di Parigi, sul balcone del Palazzo di Città di Vasto issata la bandiera francese

Anche la Città del Vasto è vicina al dolore dei francesi, di una ‘Ville Lumière’ che come in un campo di battaglia è stata devastata da esplosioni e colpi di mitra che hanno tolto la vita a tante persone, oltre 120, per la maggioranza giovani. Un dolore lancinante figlio di qualcosa che prescinde da ogni influsso religioso, perché, come ha detto Papa Francesco stamane, “la religione è umana e quel che è successo non ha nulla di umano”.

I rivoli di sangue nei dintorni di Place de la Republique o nei pressi dello Stade de France resteranno indelebili nella memoria di ogni occidentale e non potevano non smuovere le coscienze anche nella nostra città, dove, questa mattina, il sindaco Luciano Lapenna in persona ha contribuito a issare un tricolore azzurro bianco e rosso sul balcone della Residenza municipale.

Un segno di rispetto, di lutto e di vicinanza verso chi ha perso la vita e verso quelle famiglie che hanno perso un papà, una mamma, un figlio nella tragica notte di Parigi e che rappresenta un sentire comune di una città, come quella di Vasto, da sempre meta di tanti transalpini.

L. S.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.