Banner Top
Banner Top

Dalla Marina al centro storico com’è cambiata Vasto nell’ultimo mese

È una città che sta cambiando volto rapidamente la città di Vasto, grazie a un profondo maquillage anche radicale che sta interessando in primis la Marina e il centro storico, ma anche le altre zone meno turistiche, tutto grazie a giorni di intenso lavoro da parte dell’assessorato, degli uffici e del personale del settore Servizi del Comune di Vasto. Nell’ultimo mese molti sono i lavori che hanno interessato la città, vediamo alcuni nel dettaglio.

Cominciamo dalla Marina, dove sono state rimosse le palme distrutte dal punteruolo rosso e sostituite con delle nuove la cui base è stata ricoperta con ghiaia biancastra. Sistemata anche la villetta Suriani nei pressi del pronto soccorso, al centro di numerose polemiche per la sua pericolosità nei mesi primaverili. Una pulizia radicale e nuovi giochi hanno ridato un nuovo aspetto e migliore fruibilità all’area verde.

Ripristinato anche il ponticello sul torrente Buonanotte, con la costruzione anche di un bastione in pietra di contenimento eventuale delle acque, che ha consentito di riaprire totalmente la pista ciclabile ai possibili fruitori.
Salendo verso la città, sulla vecchia SS86, è impossibile non notare come sia stata data una bella ripulita ai bordi, lì dove è stata ripulita anche una discarica abusiva. Pur di competenza provinciale, visto il pessimo stato il Comune ha chiesto ed ottenuto l’autorizzazione per intervenire. Sfalciamento delle erbacce che ha interessato anche vari giardini e bordure di tutta la città.

Approssimandosi al centro balza agli occhi la riasfaltatura di alcune strade che davvero erano in pessime condizioni, quali via del Forno Rosso, via del Buonconsiglio, via Barbarotta e via Pampani, prima di giungere in corso Garibaldi dove sono state installate nuove fioriere.

All’arrivo in piazza si nota subito l’assenza delle sette possenti palme gravemente colpite dal punteruolo tagliate e rimosse; però sono comparse siepi fiorite, vasi di ulivo anche dinanzi la chiesa di Maria SS. Addolorata, e una fontana ripulita da escrementi, piume, erbacce.

Vasi nuovi con arbusti sono stati sistemati anche nella piazzetta di via Tripoli (nei pressi della Torre di Bassano) lì dove era già presente una fontanella e dove presto potrebbero essere posizionate anche due panchine.

In tutto il centro storico dovrebbero essere posizionati a breve anche una quarantina di cestini per i rifiuti, di cui in tanti hanno lamentato la mancanza.

Sulla loggia Amblingh ripristinate le fioriere sui pilastrini nel tratto Palazzo d’Avalos – Porta Catena, e qui è stato fatto un radicale intervento di ripulitura che ha interessato anche via Adriatica e la parte più meridionale della Loggia con il taglio delle piante di S. Anna e degli arbusti per dare la possibilità di godere del panorama sul golfo d’oro.

Andando ancora verso sud si giunge alla villa comunale, anch’essa al centro di molteplici interventi. Innanzitutto è stata ripristinata la funzionalità della fontana, si è proceduto al taglio e alla rimozione delle erbacce, ma, purtroppo, anche di alcune siepi colpite da una malattia. Ripulita e risistemata anche l’area verde all’altezza di via Platone. E non finisce qui, perché si sta procedendo a dare una veste definitiva e più sicura alla rotatoria tra via Ciccarone, via S. Caterina da Siena e via M. Molino, in attesa di procedere a fare lo stesso con quella tra corso Mazzini e la circonvallazione istoniense, prima di procedere alla realizzazione di due nuove rondò sulla stessa circonvallazione (al bivio con via Maddalena) e in via del Porto.

Questa sarà interessata anche dal rifacimento dei marciapiedi grazie ai finanziamenti, ottenuti dopo il ricorso del Comune al Tar, per gli interventi previsti dal terzo, quarto e quinto programma annuale di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale.

Insomma, grazie al settore  servizi guidato dal neo assessore Luigi Marcello, una città che sta cambiando volto un po’ alla volta e che i turisti, e non solo loro, staranno sicuramente apprezzando. Un resoconto che abbiamo voluto fare perché quando le cose non si fanno è giusto pretenderle, ma quando qualcosa viene fatto crediamo sia altrettanto onesto parlarne.

  • IMAG1128
  • IMAG1148
  • IMAG1149
  • IMAG1153
  • IMG-20150814-WA0010
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.