Banner Top
Banner Top

San Salvo: garages convertiti in abitazioni il centrodestra: “dichiarazioni Monteferrante false e fuorvianti”

“Più che dare mandato alla polizia municipale, l’amministrazione farebbe bene a rimettere mano alle regole edilizie l’esondazione del torrente Buonanotte è il risultato della cattiva manutenzione del territorio e della follia cementificatrice. L’attuale maggioranza di centrodestra nel 2013 ha modificato il regolamento edilizio, rendendo possibile adibire i locali interrati a sale congressi, discoteche, centri attrezzati per lo sport, fitness, centri benessere, svago e simili” queste le accuse lanciate, attraverso le colonne del quotidiano Il Centro, dall’arch. Agostino Monteferrante, esponente della frangia renziana del PD sansalvese dopo la denuncia di quanto accade negli stabili della Marina dove addirittura dei garages sono stati convertiti in abitazioni.

Un attacco deciso all’operato e alle scelte del centrodestra che replica unitamente con una nota che reca la firma di Forza Italia, San Salvo Citta’ Nuova, Lista Popolare e che inizia con un contrattacco altrettanto deciso.
“Appaiono fuorvianti e non corrispondenti alla realtà dei fatti le affermazioni rilasciate a “Il Centro” dall’architetto Agostino Monteferrante, membro dell’assemblea nazionale del Pd ed ex amministratore comunale di San Salvo, ed inserite sull’utilizzo improprio di rimesse e seminterrati a San Salvo Marina e sui danni dell’alluvione dello scorso 5 marzo”: questo l’incipit del documento nel quale si sostiene che “Monteferrante fa dichiarazioni che tendono a formare il convincimento che le modifiche apportate dal centrodestra al regolamento edilizio siano direttamente connesse ai danni provocati dall’esondazione. Nulla di più falso, ma soprattutto non opportuno rispetto al vero problema riguardante San Salvo Marina, tipico di chi conosce bene l’arte della mistificazione o peggio, male il suo mestiere”.

Come già fatto stamane da SSCN sulla questione sicurezza, anche in questo caso il centrodestra replica alle accuse con altre accuse evidenziando il ruolo tenuto dal centrosinistra e, in parte, dallo stesso Monteferrante nell’amministrazione della città nell’ultimo ventennio.

“In verità – scrive infatti – chiediamo all’architetto Monteferrante, più volte assessore comunale, dove era quando a San Salvo venivano costruiti uffici e garage adibiti ad abitazione. Ci piace ricordare che il più maestoso scandalo edilizio di San Salvo è avvenuto proprio quando Monteferrante era assessore: un PRG per uffici, completamente realizzato con abitazioni. A quanto risulta non c’è stato alcun controllo del Comune di San Salvo, negli anni in cui Monteferrante era assessore, su tale gravoso problema. Lo invitiamo a fornirci il suo apporto tecnico per scovare tutti gli usi impropri degli immobili che si fanno nella zona della marina. Per tutto il centrodestra questa sarà un’occasione per aprire un dibattito trasparente su quello che è accaduto sulla città negli ultimi vent’anni in materia urbanistica”.

Tornando sulla questione rifiuti le liste che sostengono Tiziana Magnacca replicano al democrat sostenendo come “la formazione di rifiuti abbandonati contenenti suppellettili derivanti da abitazioni nelle aree private sono da ricondurre alla variazione di destinazione d’uso dei locali a piano terra in fabbricati realizzati all’interno di complessi edilizi negli anni Settanta, e non certamente in fabbricati di recente costruzione che potrebbero utilizzare le nuove norme in materia edilizia.  Considerata l’esperienza e la professionalità che riconosciamo a Monteferrante non si capisce, al di là dell’aspetto strumentale, le sue dichiarazioni apparse oggi su “Il Centro”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.