Banner Top
Banner Top

San Salvo: la Regione cofinanzia il nuovo polo scolastico

È giunto, dunque, a conclusione l’iter per l’assegnazione di finanziamenti da parte della Regione Abruzzo al progetto del nuovo polo scolastico sansalvese che dovrebbe sorgere tra via Liquirizia e via Melvin Jones (nella foto un’area della zona, ndr) e che ospiterà 160 bambini nella materna e 375 nella primaria, così da rispondere efficacemente anche a un costante aumento delle nascite registrate all’anagrafe.

Un progetto che costerà 4 milioni di euro di cui la metà coperta dai fondi regionali. La realizzazione delle nuove strutture significherà la fine delle scuole materna di via Firenze (che sarà presumibilmente venduta a privati) e primaria di via De Vito (che sarà demolita per dare vita a un nuovo parcheggio asservito al centro storico) ed il cui adeguamento sismico, secondo i primi calcoli sarebbe, costato oltre 8 milioni di euro.

Una scelta, quella del nuovo polo, che era già prevista nel programma elettorale del centrodestra e che era entrata nel Piano triennale delle Opere pubbliche 2015-2017 approvato dall’esecutivo comunale il 21 ottobre scorso, ma che non aveva risparmiato l’Amministrazione Magnacca da pesanti critiche in merito soprattutto alla possibilità di un pagamento di un canone ai privati, che si addossassero il contratto di disponibilità, per l’utilizzo degli edifici scolastici non più pubblici.

Accuse alle quali il primo cittadino sansalvese ha sempre risposto prontamente rilevando come “gli edifici, quando saranno realizzati, saranno e rimarranno nella proprietà pubblica”.

All’indomani dell’annuncio della disponibilità dei fondi regionali il sindaco Tiziana Magnacca è tornata a parlare del progetto. “Il nuovo polo scolastico – ha detto – si prepara a diventare realtà trasformando il volto di San Salvo che vogliamo far diventare più bella, funzionale e a misura di una città moderna. Un’opera soprattutto utile, che sarà a servizio di tutta la comunità, i cui benefici saranno presto a vantaggio dei cittadini”.

Sottolineando come “la Regione Abruzzo ha condiviso le motivazioni e approvato il progetto presentato dall’Amministrazione comunale, procedendo al finanziamento dell’intervento che contribuirà a rendere più funzionali e collegate tra di loro le attività scolastiche dei nostri figli”, la Magnacca aggiunge: “un ringraziamento, quindi alla Regione Abruzzo che ha condiviso le nostre ragioni, e anche a quanti hanno reso possibile, perché amano la Città di San Salvo, che si cogliesse questo obiettivo”.

Dalla residenza municipale non si sorvola neanche sulle polemiche parlando di una “opera finanziata nonostante il tentativo di quanti hanno cercato di demonizzare un intervento che muove da una logica ben precisa: mettere sottosopra la città con opere che servano per davvero a fare crescere la qualità e la vita di chi vive a San Salvo.
Il nuovo Polo scolastico è un percorso ben chiaro e inserito nel programma elettorale. La dimostrazione concreta della volontà dell’esecutivo del sindaco Tiziana Magnacca di completare e realizzare scuole più nuove, più belle e più sicure, strutture che contribuiranno a sostenere e migliorare il percorso formativo”.

L. S.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.