Banner Top
Banner Top

Ombrina Mare, per l’assessore regionale Mazzocca la partita è ancora aperta

“Faremo di tutto per scongiurare il rischio di perforazioni petrolifere nella nostra regione. Non siamo ancora, in definitiva e come qualcuno (purtroppo) auspicherebbe, ai titoli di coda”. Queste le parole dell’Assessore Regionale all’Ambiente Mario Mazzocca alla notizia del parere positiva espresso dalla Commissione VIA nazionale al progetto Ombrina Mare, che, secondo l’assessore “nello specifico, è un parere istruttorio in ordine alla procedura di Autorizzazione Integrata Ambientale nazionale; i passaggi amministrativamente cogenti, ovvero il Decreto di Compatibilità Ambientale, del Ministero dell’Ambiente, e il Decreto di Concessione, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, non sono stati ancora emanati. In sostanza, il provvedimento inerisce esclusivamente un passaggio tecnico ed ancora meramente interlocutorio, per altro consequenziale rispetto al Parere Favorevole VIA di oltre due anni fa, e non equivale al completamento del procedimento autorizzativo”.

Ancora una volta Mazzocca torna a ribadire l’impegno della maggioranza di governo regionale contro le possibili petrolizzazioni sul nostro territorio “con atti fattivi”, non escludendo il ricorso “alla giustizia amministrativa di fronte a futuri atti governativi. “Le nostre intenzioni sono chiare e trasparenti – ha detto ancora – non vogliamo che l’Abruzzo si trasformi in un distretto minerario per gli idrocarburi. Abbiamo sempre sostenuto che la strada da percorrere è quella della sostenibilità ambientale, non certo quella che punta sulle energie fossili e continueremo a lavorare in questa direzione”.

Intanto all’annuncio del parere, il Comune di Fossacesia ha immediatamente presentato al Ministero dell’Ambiente istanza di accesso agli atti al fine di ottenerne copia.
“L’ Amministrazione Comunale di Fossacesia nel mese di giugno 2014 ha presentato osservazioni al Ministero dell’Ambiente relativamente alla documentazione integrativa allo studio di valutazione di impatto ambientale depositata dalla società Medoilgas Italia S.p.A., opponendosi alla realizzazione del progetto della società Medoilgas Italia S.p.A. – dichiara il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio – e si è poi anche costituita nel giudizio pendente dinanzi al Consiglio di Stato per sostenere anche in sede giudiziaria il proprio dissenso”.

“Dinanzi al rilascio del parere positivo della Commissione tecnica VIA, ci siamo subito attivati presentando formale istanza di accesso agli atti per avere contezza del contenuto del parere – spiega il Vice Sindaco Paolo Sisti – “il Comune di Fossacesia infatti quale Ente esponenziale degli interessi della collettività ha un interesse immediato, concreto ed attuale all’esame del parere.”

“Intraprenderemo tutte le strade possibili, anche giudiziarie, per cercare di bloccare l’insediamento petrolifero sulla nostra costa – concludono – perché vogliamo preservare e tutelare il nostro territorio, l’ambiente ed i nostri cittadini. L’insediamento petrolifero sarebbe esiziale per lo sviluppo turistico della costa dei trabocchi. Gli Enti Locali stanno facendo tutto il possibile per bloccare Ombrina Mare, ma siamo consapevoli che la vicenda va affrontata a livelli di governo più alti, in particolare nazionale e regionale.”

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.