Banner Top
Banner Top

Monsignor Masciarelli consultore della Segreteria Generale del Sinodo

L’Osservatore Romano di domenica 15 marzo 2015, ha riportato la notizia che il Santo Padre ha nominato 12 nuovi consultori della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi. Tra di essi c’è anche un sacerdote della nostra Arcidiocesi di Chieti-Vasto. Si tratta di Mons. Michele Giulio Masciarelli, docente di Teologia Dogmatica presso la Facoltà Marianum di Roma e di Teologia Fondamentale presso l’Istituto Teologico Abruzzese-Molisano di Chieti.

Mons. Masciarelli ha un ricco curriculum. Si è laureato in teologia presso la Pontificia Università Gregoriana (Roma) nel 1972, in filosofia presso l’Università Abruzzese Gabriele D’Annunzio (Chieti) nel 1976 e in diritto canonico presso la Pontifica Università Lateranense (Roma) nel 1981. In diocesi è stato, per lunghi anni, viceparroco e parroco; assistente della FUCI e dei laureati cattolici; vicario episcopale per la cultura e l’ecumenismo e, attualmente, per il sinodo diocesano; moderatore di curia. Scrive molto su tematiche di teologia mariane. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo: Maria icona di speranza (2000); La discepola. Colei che è beata perché ha creduto (2000); La maestra. Lezioni mariane a Cana (2002); Alti silenzi. Dalla bellezza a Dio (2003); L’Innocente. Maria, l’immacolata (2005); Il segno della donna. Maria nella teologia di Joseph Ratzinger (San Paolo, 2007); La Croce pasquale. Un albero senza radici che porta frutti (San Paolo, 2007); Pentecoste continua. Il vento dello Spirito su Cristo, Maria e la Chiesa (San Paolo, 2007); Il mistero del volto.Piccola teologia del volto del Signore (San Paolo, 2008).

Molto apprezzato è stato il libro Il Papa vicino – Francesco e l’odore delle pecore, il popolo e l’odore del pastore (Taueditrice, 2013), che ha avuto la incisiva presentazione del Card. Oscar Andrés Rodriguez Maradiaga, il quale ha, tra l’altro, sottolineato:  “Il lavoro di mons. Michele Giulio Masciarelli è uno dei migliori che ho potuto trovare in questi mesi. L’equilibrio e l’intelligenza di far spazio alla sua sensibilità artistica, la quale si concretizza in 13 poesie che scandiscono il testo, il ricorso agli echi della tradizione patristica e della riflessione teologica fanno di questo libro quasi un piccolo trattato di “Assiologia della fede”. Così che la lettura di esso, oltre a essere piacevole, interroga, stimola, obbliga a riflettere”.

A Mons. Masciarelli formuliamo gli auguri più sinceri per un ottimo lavoro nell’incarico che il Papa gli ha affidato.

Luigi Medea

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.