Banner Top
Banner Top

Rinnovo delle patenti dinanzi alla Commissione medica locale, in Regione passa una risoluzione di Smargiassi (M5S)

Il Consiglio regionale ha approvato una risoluzione promossa dal consigliere vastese Pietro Smargiassi (M5S) e sostenuta anche dall’altro vastese Mario Olivieri (Abr. Civ.) inerente le pratiche per il rinnovo delle patenti. Nel documento, si ricordano le prescrizioni delle norme del Codice della strada in merito alle suddette pratiche soprattutto per coloro che devono sottoporsi alla valutazione della Commissione Medica Locale che è presente soltanto nei capoluoghi di Provincia, ovvero i soggetti over 65 abilitati alla guida di autocarri, autotreni e macchine operatrici, o gli over 60 che possono condurre autobus, autocarri, autotreni, autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone; oltre, naturalmente a coloro che sono colpiti da patologie invalidanti.

I proponenti, però, hanno sollevato la questione delle distanze che spesso dividono alcuni centri dell’interno dai capoluoghi, anche oltre 100 hm, e che sono fortemente penalizzanti e dal punto di vista logistico-funzionale e da quello economico.

Di qui la richiesta di impegno del governatore d’Abruzzo e della Giunta regionale a “studiare misure immediate per agevolare i cittadini abruzzesi che devono recarsi presso le Commissioni mediche per il rinnovo della patente” e a “valutare la possibilità di prevedere che un rappresentante delegato da ciascuna commissione medica locale si rechi presso centri Asl territorialmente strategici e più vicine alle località montane presenti nel nostro territorio e più svantaggiate.

Per Smargiassi, che esprime soddisfazione per il via libera alla risoluzione, “la convergenza sulla necessità di questo provvedimento – sottolinea – rappresenta la migliore dimostrazione che quando la collaborazione è orientata a offrire un migliore servizio ai cittadini, riducendo i disagi, non esistono steccati politici, perché l’obiettivo è comune”.

“Per la prima volta – ha detto Olivieri – si discute della soluzione a un problema che riguarda tantissimi cittadini, in particolare di quelli che vivono nei centri della nostra regione lontani dai capoluoghi di provincia, dove fino a oggi si riuniscono le commissioni mediche per il rinnovo delle patenti di guida. Il nostro obiettivo, invece, è prevedere che un rappresentante delegato da ciascuna commissione medica locale si rechi presso centri Asl territorialmente strategici, e più vicini alle località montane, per la vidimazione dei documenti”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.