Banner Top
Banner Top

Piano del Demanio Marittimo, c’è l’ok della Regione

E’ stato approvato il nuovo Piano del Demanio Marittimo, Pdm in acronimo, che regola la gestione degli arenili . Il regolamento, che era stato predisposto dall’amministrazione di centrodestra sul finire della scorsa legislatura e riproposto dalla attuale Giunta Regionale con lievissime variazioni, ha avuto il placet definitivo del Consiglio Regionale nella seduta di martedi scorso con un voto a larghissima maggioranza.

L’Assessore al ramo, Dino Pepe, ha espresso viva soddisfazione sottolineando che “il testo approvato dal Consiglio è frutto di un intenso confronto con tutti i portatori d’interesse. Il Piano, infatti, è stato ampiamente condiviso con Amministrazioni Comunali, Associazioni di categoria e Associazioni ambientaliste e sarà un forte stimolo per l’economia del mare”. Secondo l’Assessore, “la Regione da oggi dispone di uno strumento fondamentale per dare un impulso importante al comparto turistico costiero, con conseguenze positive in termini di riqualificazione delle strutture, occupazione e crescita economica. Abbiamo allineato le norme di pianificazione del territorio con le direttive comunitarie mirate al miglioramento della qualità della vita”.

Il Piano Demaniale guarda con attenzione ai principi della sostenibilità ambientale, dalla salvaguardia delle zone costiere di pregio naturalistico, all’utilizzo esclusivo di materiali a basso impatto ambientale e ai sistemi costruttivi in bioarchitettura. Inoltre, il PDMR tutelerà le fasce deboli, coinvolgerà anche le associazioni ambientaliste a cui verranno affidate le aree oggetto di insediamento di fauna e flora protetta. Nella normativa sono presenti anche novità per favorire lo snellimento delle procedure per l’organizzazione dei servizi a carattere stagionale.
“Ringrazio per l’impegno – conclude l’Assessore – il mio predecessore Mauro Di Dalmazio, il presidente della III Commissione, Lorenzo Berardinetti, e gli Uffici del Demanio Marittimo, in particolare il capo Dipartimento, Giancarlo Zappacosta ed il funzionario Ettore Mantini”.

Soddisfazione è stata espressa dalle organizzazioni dei balneatori e degli imprenditori turistici.  A giudizio del presidente regionale dei balneari di Fiba-Confesercenti Giuseppe Susi,  del presidente del consorzio Riviera del Sole Antonio La Torre e del direttore di Confesercenti Enzo Giammarinoil  Consiglio regionale ha scritto una bella pagina politica scendendo nel merito delle scelte tecniche del Piano, comprendendo il valore e l’impatto che questo ha sulla vita quotidiana delle imprese e decidendo, finalmente, di sostenerle”.

“Finalmente, dopo lunghe vicissitudini e un iter accidentato che ha comportato un allungamento dei tempi nella passata legislatura, il piano demaniale marittimo è stato approvato”, ha detto il responsabile di Cna Balneatori, Cristiano Tomei, secondo il quale «ne va dato merito, innanzitutto, alla Giunta D’Alfonso, che ha tenuto conto di tutto il lavoro di concertazione svolto negli anni passati dalle associazioni sindacali del settore turistico balneare; poi, all’intero Consiglio regionale, che ha proceduto alla sua approvazione».
«Si tratta di uno strumento importante – conclude – se non decisivo, per il rilancio del turismo costiero, e per far ripartire gli investimenti sostenibili in un settore trainante per l’economia abruzzese anche sotto il profilo occupazionale»

Per Riccardo Padovano di SIB Abruzzo: “E’ un giorno importante per il futuro del turismo balneare abruzzese in quanto viene finalmente dato il via libera al nuovo PDM Regionale che come categoria attendavamo da tempo per poter adeguare le nostre strutture alle nuove normative e alle esigenze del turismo odierno. Ringrazio la Giunta Regionale, gli uffici tecnici del Demanio, ed ovviamente i Consiglieri Regionali che hanno mostrato un atteggiamento costruttivo nella seduta di ieri rinunciando ad ostruzionismi inutili a favore del pubblico interesse. Il definitivo via libera di ieri e’ l’ultimo atto di un lungo percorso di collaborazione con la Regione Abruzzo, iniziato anni fa con la precedente aministrazione e terminato dalla Giunta D’Alfonso, che ha portato alla predisposizione di un PDM capace di tener conto delle moderne esigenze del turismo balneare pur nella necessita’ di fornire regole certe al demanio marittimo. Si apre ora una nuova fase operativa in quanto le norme del nuovo PDM dovranno essere recepite dai Piani Spiaggia Comunali e successivamente trasferite ai concessionari demaniali che potranno finalmente riqualificare le proprie strutture in base a regole chiare ed al passo con i tempi”.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.