Banner Top
Banner Top

Fondazione Mileno: la situazione precipita, scatta il presidio permanente

La manifestazione di protesta di giovedì 19 dinanzi i cancelli della Fondazione padre Alberto Mileno della marina non ha sortito gli effetti sperati e, come purtroppo si immaginava, non vi è stato il pagamento degli stipendi.
Per i 240 lavoratori si tratta della quarta busta paga consecutiva che salta, una situazione ormai al limite della sopportazione che sta mettendo in grandissime difficoltà le loro famiglie.

Non per niente dinanzi alla sordità anche della politica si erano presentati con fischietti e tamburi, per far sentire ancor più alta la loro voce agitando quelle bollette che non potranno pagare.

Tutto fermo, dunque, ed ecco allora concretizzarsi la prima delle azioni clamorose anticipate proprio giovedì. Infatti, Ferdinando Costanzo, segretario provinciale di Cgil-Funzione pubblica, ha comunicato al questore di Chieti ed al vice-questore di Vasto l’inizio di un presidio permanente nei pressi della sede della Fondazione Mileno di Vasto Marina a partire da lunedì 23 febbraio, motivando il gesto, appunto, con il mancato pagamento degli stipendi.

Nei giorni scorsi si era ipotizzato anche forme di protesta dinanzi la Asrem di Campobasso e dentro l’Emiciclo nel corso della seduta del Consiglio regionale. Vedremo se anche queste ipotesi troveranno concretezza nella speranza che presto la situazione possa trovare uno sbocco.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.