Banner Top
Banner Top

L’assemblea generale regionale partorisce la nascita di Confindustria Chieti Pescara

Ore 11.50 del 9 dicembre del 2014: è stato il momento clou dell’Assemblea Generale nel corso della quale i presidenti Paolo Primavera ed Enrico Marramiero hanno firmato, davanti al notaio Antonio Mastroberardino, l’atto che sancisce la fusione delle associazioni degli industriali delle province di Chieti e Pescara nella nuova Confindustria Chieti Pescara.

La sede legale sarà in Via Raiale a Pescara e resteranno attive le sedi di Vasto e Mozzagrogna, nonché la rappresentanza a Penne nell’Area Vestina.

La cerimonia si è svolta nel padiglione espositivo della Camera di Commercio di Chieti alla presenza di centinaia di imprenditori e managers nonché delle massime autorità locali e regionali.

Una decisione che Confindustria definisce “una nuova era grazie ad un’azione fortemente voluta dagli imprenditori che, superando campanilismi, vogliono guardare tutti insieme non solo al territorio di un’area metropolitana ma al futuro dell’intera regione”.

Confindustria Chieti Pescara aggregherà, infatti, i servizi e le strutture di due Associazioni che insieme rappresentano un migliaio di imprese per circa 50.000 dipendenti, di grandi, medie e piccole dimensioni appartenenti a tutti i settori produttivi (Agroalimentare, Chimica-Farmaceutica-Gomma-Plastica-Cartario-Vetro, Governance, Sanità, Legno e Varie, Ambiente, ANCE e Laterizi, Energia, Meccatronica, Servizi Innovativi, Trasporti e Logistica, Turismo, Sistema Moda).

Una realtà associativa con più di 30 professionisti che si occupano di dare servizi alle imprese e di assisterle nelle attività di cui quotidianamente hanno bisogno, due società di servizi che fatturano complessivamente più di un milione di Euro/anno prevalentemente nella formazione professionale utilizzando in massima parte i fondi Interprofessionali che portano benefici diretti alle imprese.

Gli imprenditori hanno approvato anche il nuovo organigramma che vede alla guida di Confindustria Chieti Pescara come Direttore Generale Luigi Di Giosaffatte, già Direttore di Confindustria Pescara, e come Condirettore Fabrizio Citriniti, già Direttore di Confindustria Chieti.

Nel corso della sua relazione Paolo Primavera ha parlato delle iniziative strategiche prioritarie che il nuovo sodalizio dovrà portare avanti per il territorio.

“In tema di Infrastrutture e Logistica – ha detto – la priorità resta la messa a Sistema e la modernizzazione delle infrastrutture esistenti (aeroporto, interporto, porti delle due province)

In tema di Istruzione e formazione le aree individuate come prioritarie sono l’orientamento; l’innovazione permanente dei curricula formativi, con particolare riferimento all’area tecnica e professionale; la formazione post diploma e post qualifica; la formazione continua, anche attraverso l’integrazione dei sistemi formativi; la formazione in servizio del personale scolastico; la formazione e l’aggiornamento dei docenti per una cultura della qualità; le tecnologie didattiche; i modelli organizzativi della scuola; la qualità del servizio scolastico; l’apprendistato.

Bisogna facilitare l’ingresso in azienda dei discenti e focalizzare i programmi di formazione superiore/universitaria verso le esigenze aziendali.

Infine per quanto riguarda Lavoro, politiche sociali e relazioni industriali, dobbiamo esplorare nuovi scenari delle relazioni industriali, monitorando ed incentivando gli strumenti dell’apprendistato, dei tirocini formativi e di orientamento, nonché i progetti di reindustrializzazione del territorio favorendo Accordi territoriali e settoriali per il rilancio dell’occupazione”.

Enrico Marramiero ha ricordato i dati negativi attuali dell’economia regionale e come l’area Pescara-Chieti rappresenti oltre il 60% del PIL abruzzese.

“Il progetto di fusione – ha detto – è stato fortemente voluto dalle due Associazione per perseguire tre obiettivi:
1 efficientare le spese e ridurre i costi di gestione;
2 offrire nuovi e più efficienti servizi;
3 esprimere capacità propositiva e dare un forte esempio sul territorio”, e, poi, ha aggiunto “La decisione di una fusione Chieti Pescara si conclude oggi la con piena operatività dell’unico ente.

L’unificazione dei servizi realizzata già per step già dal 2013 è stata necessaria per raggiungere l’obiettivo del contenimento dei costi, ma la fusione ha necessariamente una visione più ampia e questo vuole essere un importante momento di condivisione di un momento storico, sia con gli imprenditori del territorio sia con i rappresentanti delle istituzioni presenti e di tutti quanti lavorano ogni giorno per lo sviluppo del nostro territorio.

Confindustria esprime sul territorio la voce delle imprese: l’Unione fa la forza ed è per questo che chiediamo poche grandi cose e subito! Semplificazione dell’apparato pubblico, credito accessibile, fisco equo e sostenibile, giustizia certa e veloce, garanzia di una politica incorruttibile ed autorevole, politica economica di lungo periodo, sistema scolastico basato sul merito a tutti i livelli”.

Marramiero ha puntato i riflettori sulla richiesta di cambiamento.  Come cambiare? – ha detto – Ricerca e Innovazione diventano fattori chiave, assieme a ricerca di base e applicata, trasferimento tecnologico, service tecnologici, dottorati di ricerca: tutti strumenti volti a migliorare la competitività delle aziende. Ma anche con l’ Internazionalizzazione. L’Abruzzo è rimasto indietro rispetto al potenziale nazionale medio di esportazione. Anche qui in gap da colmare è ampio, dobbiamo cogliere l’opportunità di attrarre investimenti e rafforzare la nostra capacità di andare all’estero”, aggiungendo poi “Altro aspetto da cambiare: l’avversione all’impresa che esiste in Italia. In Italia ci ricordiamo delle imprese solo quando chiudono. Le imprese vanno supportare realizzando alcuni interventi imprescindibili come un sistema di giustizia chiaro ed efficace e le infrastrutture in particolare quelle di ultimo miglio nonché le infrastrutture immateriali come la banda larga”.

  • 2014.12.09 Confindustria Chieti Pescara platea
  • 2014.12.09 Confindustria Chieti Pescara tn
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com