Banner Top
Banner Top
Banner Top

La Fiom chiama i lavoratori allo sciopero

scioperoLa Fiom Cgil di Chieti ha proclamato quattro ore di sciopero per protestare contro i provvedimenti che il Governo Renzi sta adottando in materia di lavoro: “Bisogna dire NO a quell’idea dittatoriale che si vuole imporre nei confronti del mondo del lavoro per indebolirlo e renderlo privo di strumenti democratici” spiegano dalla segreteria provinciale. “Bisogna lottare per ridurre e rimodulare l’orario di lavoro, estendere la cassa integrazione a tutte le tipologie di impresa e di lavoro, impedire le modifiche agli Articoli 18, 13 e 4 dello Statuto dei Lavoratori per evitare la fascistizzazione del mondo del lavoro (i padroni vorrebbero poter licenziare, fotografare, filmare, demansionare coloro che lavorano di notte e di giorno per produrre quella ricchezza che poi finisce nelle tasche di lor signori), aumentare il costo dei lavori atipici e ridurre il numero delle tipologie di lavoro precario, definire una Legge sulla rappresentanza che dia valore al sindacato e stabilisca un ruolo ben preciso per le lavoratrici ed i lavoratori sulle scelte che contano ed estendere i Diritti previsti dallo Statuto dei Lavoratori alle fabbriche che oggi non lo applicano”.
Per queste ragioni è stato indetto uno sciopero generale di quattro ore di tutta la provincia di Chieti. La Fiom invita tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori ad aderire massicciamente alla manifestazione di mercoledì: “Facciamo sentire la nostra voce, facciamo giungere il nostro NO al Palazzo del Potere!”.
Lo sciopero indetto prevede le seguenti modalità: ultime quattro ore di ogni turno; il centrale si asterrà le prime quattro ore.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.