Banner Top
Banner Top

Operazione “Scirnë – New drug”, arrestato giovane di San Salvo

operazione-scirne-new drug - testataMonoacetilmorfina, questo il principio attivo di un nuovo tipo di droga entrata nelle tabelle ministeriali degli stupefacenti solo a marzo 2014, ma già presente nel territorio vastese. Punto di riferimento dei consumatori, soprattutto a Scerni, è considerato T. C., 23enne di San Salvo, arrestato nella retata del 30 luglio scorso, che ha portato al sequestro di un chilo e mezzo della nuova sostanza, rinvenuta nell’appartamento del giovane di San Salvo. La novità del principio attivo è anche la causa dello slittamento della conferenza stampa convocata presso la Compagnia di Atessa la scorsa settimana; infatti, gli investigatori pensavano di trovarsi davanti a un “normale” traffico di eroina, ma hanno dovuto approfondire le indagini per arrivare alla nuova sostanza; così la conferenza stampa, tenuta dal capitano Massimo Di Lena, comandante della Compagnia di Atessa, alla presenza del comandante della Stazione di Scerni, il maresciallo aiutante s.u.p.s. Donato Graziani, è slittata a questa mattina.
Le indagini sono partite dall’attività investigativa della Compagnia di Scerni, che – a fronte di numerosi arresti che hanno colpito i maggiori spacciatori della zona – si sono resi conto che il mercato di stupefacenti, in paese, continuava. Da qui, pedinamenti e indagini che hanno condotto nell’appartamento del giovane di San Salvo, dove i consumatori di Scerni – e presumibilmente del circondario – si recavano per acquistare il nuovo tipo di stupefacente, simile all’eroina, ma dagli effetti più devastanti e pericolosi.
Le risultanze investigative hanno convinto la Procura di Vasto, nella persona del sostituto procuratore, il dottor Giancarlo Ciani, a firmare il mandato di perquisizione scattato all’alba del 30 luglio scorso, con l’ausilio di unità cinofile. L’intuito degli investigatori è stato premiato dal ritrovamento di un chilo e mezzo di stupefacente, contante considerato provento di spaccio, telefonini e materiale da taglio. Il giovane è stato quindi associato al carcere di Vasto, prima della disposizione degli arresti domiciliari.
Nell’ambito della stessa indagine, 4 le persone segnalate all’autorità prefettizia come consumatori.

n.l.

  • operazione-scirne-new drug - 09
  • operazione-scirne-new drug - 08
  • operazione-scirne-new drug - 01
  • operazione-scirne-new drug - 13
  • operazione-scirne-new drug - 16
  • operazione-scirne-new drug - 04
  • operazione-scirne-new drug - 23
  • operazione-scirne-new drug - 25
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.