Banner Top
Banner Top

Abusivismo e problemi del settore a Vasto Marina, le soluzioni del M5S

commercio_abusivoA seguito della petizione con 75 firme di un gruppo di ambulanti, commercianti e cittadini di Vasto Marina, i rappresentanti del Movimento 5 Stelle nelle istituzioni, in particolare il senatore Gianluca Castaldi, il consigliere regionale Pietro Smargiassi e l’europarlamentare Daniela Aiuto, hanno risposto individuando tre linee di azione per arginare i problemi posti.
“Per prima cosa – hanno sottolineato i rappresentanti del M5S – è doveroso ringraziare i cittadini per la fiducia che hanno voluto riporre negli eletti vastesi del M5S. Anche se forse, a ben vedere, più che fiducia è comprensibile disperazione, visto che le istanze dei cittadini si sono già scontrate con l’indifferenza del Consiglio comunale, della Giunta e del sindaco di Vasto, Luciano Lapenna. Non siamo noi a dirlo, sono gli stessi cittadini a sottolinearlo nella loro petizione. Per i commercianti di Vasto Marina, il MoVimento 5 Stelle è l’ultima spiaggia e ci siamo attivati nonostante non si tratti di problematiche di nostra diretta responsabilità, visto che il M5S non ha suoi portavoce nel Consiglio comunale o nella Giunta di Vasto”.
Nello specifico, “i problemi evidenziati dalla suddetta petizione sono quattro: carenza di servizi igienici, ambulanti abusivi, latitanza del Comune, irrazionalità dell’isola pedonale”.
Questa la linea d’azione del M5S: “1) Per le questioni sicurezza e ambulanti, il portavoce in Senato Castaldi è già intervenuto, contattando il Prefetto di Chieti Fulvio Rocco De Marinis. Il Prefetto, nel corso di numerose telefonate con Castaldi, ha manifestato la massima disponibilità e determinazione nel sensibilizzare l’Amministrazione comunale affinché, nelle more di soluzioni strutturali, intervenga tempestivamente per evitare che i commercianti siano danneggiati proprio durante un periodo fondamentale per i loro profitti. Il Prefetto, in tale ottica, ha assicurato il supporto delle Forze di polizia per i profili di competenza in materia di abusivismo.
2) La nostra filosofia è quella di stimolare i cittadini a partecipare attivamente alla vita politica, quindi non limitandosi a lamentarsi dei problemi. Per questo insieme ai cittadini cercheremo le possibili soluzioni agli altri problemi sollevati e in seguito chiederemo al sindaco ed alla sua Giunta un incontro. In questo meeting parteciperanno i Cittadini eletti e una delegazione dei firmatari della petizione. Proporremo le nostre idee al sindaco Lapenna e cercheremo una collaborazione costruttiva per il bene della collettività. Siamo certi che nessuno si sottrarrà ad un sincero desiderio di combinare qualcosa di buono insieme.
3) I risultati dell’incontro fra cittadini e istituzioni saranno resi noti a mezzo stampa. Il nostro percorso lo abbiamo presentato e ci assumiamo la responsabilità di questo impegno di fronte a tutti. Aspettiamo con fiducia le repliche e le opinioni dei cittadini, del sindaco e della sua Giunta”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.