Banner Top
Banner Top

Playoff DnB, Vasto Basket a un passo dalla finalissima

Battere Rieti e volare in finale. Non siamo su scherzi a parte ma stiamo parlando del reale obiettivo della Vasto Basket, dopo aver battuto quattro giorni fa i laziali al Palasojourner con una rimonta impossibile questa sera(palla a due ore 20.30) al PalaBcc l’obiettivo è chiudere i conti per non giocarsi tutto di nuovo a Rieti nell’eventuale gara 3 programmata per domenica 1 giugno. In terra reatina almeno per questa stagione non vuol tornarci più nessuno ma prendere tra qualche giorno di nuovo la strada per il Lazio, con direzione Latina, è un’idea assai stuzzicante. La corazzata del girone C di DnB avendo battuto ieri sera Pescara anche in gara 2 ha chiuso i conti in anticipo staccando il pass per la finalissima del girone. Guardando anche alla sconfitta di Lanciano contro un altro colosso chiamato Scafati in DnB l’unica abruzzese rimasta ancora in corsa è proprio la Vasto Basket capace domenica di conquistare una vittoria insperata dopo i primi trenta minuti chiusi con un divario di diciotto punti. Gli ultimi dieci minuti sono entrati di diritto nella storia del sodalizio presieduto da Giancarlo Spadaccini, un quarto perfetto, la forbice che pian piano diminuiva, il sorpasso con la bomba di Sergio e l’allungo fino al +7. Nel finale l’assurdo fallo più tecnico fischiato a Serroni aveva riportato in partita Rieti ma i celeste amaranto in quei dieci minuti erano spaesati e parecchio impauriti. Stasera si cambia registro, gli uomini di coach Di Salvatore conoscono benissimo la forza dei reatini, chiudere oggi i giochi vorrebbe dire salire un altro gradino raggiungendo una meta impossibile da pronosticare a inizio stagione quando in parte si bluffava parlando di salvezza. Chi avrà una maggiore matassa da portarsi in spalla sono sicuramente gli uomini di coach Nunzi, pensavano di chiudere la serie in ottanta minuti ma ora si trovano quasi spalle al muro, dovranno disputare la partita perfetta a Vasto per giocarsi di nuovo tutto a Rieti. Resta comunque un roster di primissimo livello, dovessero ribaltare la serie non ci sarabbe da meravigliarsi. Concentrazione massima, è quello che ha chiesto ai suoi il coach biancorosso, l’entusiasmo è a mille ma solo restando con i piedi per terra si potrà raggiungere l’obiettivo potendo contare sui completi recuperi di Dipierro e Marinelli usciti malconci da gara 1 ma vogliosi di dare il contributo in un match che potrebbe far registrare il tutto esaurito al PalaBcc. In questi giorni su internet non sono mancati gli appelli alla città con frasi ad effetto pronunciate dai protagonisti vastesi di questa splendida stagione, Rieti è stata battuta per la prima volta in stagione al quarto appuntamento ma la loro forza è rimasta intatta e quindi servirà un PalaBcc strapieno e bollente per accompagnare gli uomini con la canotta biancorossa al successo. I celeste amaranto non hanno più alternative, ‘win or go home’, o pareggiano o chiudono qui la stagione e per Rieti sarebbe un’eliminazione assai cocente. Coach Nunzi non potrà contare sull’infortunato Ferraro ma ci sarà il rientro di capitan Granato ottimo tiratore tenuto in tribuna quattro giorni fa per turnover. Dopo la doppia rimonta consecutiva tra Montegranaro e Rieti la Vasto Basket è a quaranta minuti dal paradiso, quattro giorni fa si è capito che Rieti non è imbattibile e ora mandarli di nuovo al tappeto vorrebbe dire completare l’impresa.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.