Banner Top
Banner Top

Cotir: dipendenti senza stipendio salgono sul tetto per protesta

cotir-protesta-tetto - 15Sedici mesi senza stipendio: nonostante le promesse, nonostante le voci di stanziamenti regionali per i Centri di ricerca i dipendenti del Cotir  hanno visto appena 600 euro di cassa integrazione, ed ora l’esasperazione li ha portati ad inscenare anche azioni clamorose. Stamane una decina di dipendenti sono saliti sul tetto del centro di contrada Zimarino con cartelli e striscioni che raccontano il loro immenso comprensibile disagio, determinato anche dal nuovo blocco denunciato dai lavoratori: “La determina 34/28 che fa riferimento alla delibera di Giunta 150 del 10 marzo è ferma in ragioneria; certo non sarebbe un provvedimento risolutivo, ma servirebbe almeno per avere una boccata d’aria”.
Sul posto sono dovuti intervenire gli agenti di Polizia guidati dal vice-questore Cesare Ciammaichella alle prese con un difficile confronto con i dipendenti in stato di agitazione.

Una protesta vibrante che verrà portata avanti ad oltranza, almeno fino a quanto, assicurano i lavoratori, non arriverà qualcuno con soluzioni concrete e non “le solite chiacchiere”. È stato contattato il presidente dell’Ente, ma essendo a lavoro non è potuto intervenire.
Sul posto, a portare solidarietà ai lavoratori, anche il consigliere comunale di Rifondazione Comunista, Paola Cianci.

  • cotir-protesta-tetto - 03
  • cotir-protesta-tetto - 08
  • cotir-protesta-tetto - 14
  • cotir-protesta-tetto - 15
  • cotir-protesta-tetto - 24
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.