Banner Top
Banner Top

Consiglio comunale, ritirato l’odg sul Molino Village

consiglio comunale-22 marzo - 02C’erano 8 consiglieri, più il sindaco Lapenna e il presidente del Consiglio Forte che portavano a 10 i voti utili per la maggioranza e 9 della minoranza all’inizio della seduta di stamane, quando è stato ritirato l’ordine del giorno relativo al cambio di destinazione d’uso del Molino Village di Vasto Marina da turistico a residenziale. Per Lapenna, la decisione è stata determinata dall’assenza di numerosi consiglieri a cui si è voluto dare la possibilità di partecipare alla discussione di un tema tanto delicato e sentito a livello trasversale. Il sospetto, però, è che a giocare un ruolo determinante per la scelta del ritiro dell’odg siano state anche le tensioni “carsiche” che si sono registrate in questi giorni all’interno della stessa maggioranza.

Ad ogni modo, l’odg è stato ritirato e verrà ripresentato in altra sede.
Prima di passare alla discussione degli altri punti, però, il consigliere comunale indipendente Davide D’Alessandro ha denunciato in Consiglio presunte pressioni fatte a mezzo stampa da alcune associazioni che avrebbero “minacciato” i consiglieri che avessero votato favorevolmente al cambio di destinazione d’uso di farli finire sui manifesti. Così D’Alessandro ha proposto una mozione firmata da tutti i consiglieri presenti per “respingere ogni tentativo di intimidazione” e ribadire l’indipendenza dei consiglieri comunali.
Insieme al punto n°5 sul Molino Village, ritirati anche i punti 9 e 10, riguardanti il progetto “Integra In” e “L’I.so.la. dei Diversamente abili”.
A seguire ampio dibattito sul Cotir, a cui hanno assistito anche i dipendenti dell’ente; da registrare, su questo punto, gli interventi del capogruppo di Rifondazione Comunista, Paola Cianci, di Massimo Desiati per Progetto Per Vasto, di Guido Giangiacomo del gruppo Pdl-Fi, il quale ha chiesto di rinviare la discussione per permettere all’assessore Mauro Febbo di parteciparvi, visto che oggi era impegnato altrove, del presidente del Consiglio comunale Giuseppe Forte, del consigliere e segretario locale del Pd, Antonio Del Casale, del consigliere Davide D’Alessandro e quello di Elvio Di Paolo, della Fai-Cisl, intervenuto a nome dei lavoratori.
Al termine dei vari interventi, è stato votato con 17 voti a favore e 3 astenuti un documento che impegna l’amministrazione a portare avanti le opportune pressioni nei confronti della Regione per una rapida risoluzione della questione.
A seguire le interrogazioni e interpellanze, tra cui quelle sul sito istituzionale del Comune e sulla pista ciclabile Vallone Lebba.
Infine, è passato con 15 voti favorevoli e 2 astenuti il punto all’odg sul regolamento Ztl-Apu e all’unanimità le modifiche al regolamento disciplinante l’installazione dei chioschi-gazebo-tettoie-dehors.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.