Banner Top
Banner Top

Fabrizio Di Stefano interroga il ministro Alfano: no alla chiusura dei Presidi di Polizia in Abruzzo

Di Stefano_FabrizioSulla paventata chiusura di alcuni presidi di Polizia abruzzesi, tra cui la sezione della Stradale di Vasto e il Posto di Polizia Ferroviaria di Vasto-San Salvo, ecco una nuova iniziativa parlamentare. Dopo l’interrogazione dell’onorevole Maria Amato (Pd) al ministro dell’Interno, dopo la risoluzione approvata ieri in Consiglio regionale, è stata la volta dell’onorevole Fabrizio Di Stefano (PdL-FI) presentare una nuova interrogazione a risposta scritta rivolta ad Angelino Alfano.

“La chiusura di diversi presidi di Polizia in Abruzzo è una decisione scellerata, visti i dati forniti dal Viminale sulla sicurezza – ha dichiarato il parlamentare casolano – che va contro il buon senso e favorisce solo la criminalità a discapito della sicurezza dei cittadini onesti” sono le parole dell’on. Fabrizio di Stefano che oggi ha presentato un’ Interrogazione parlamentare sulla chiusura  e il riordino delle sedi della Polizia di Stato in Abruzzo.

“In quasi tutti i casi le sedi sono fornite gratuitamente dalle Ferrovie dello stato o dalle Poste Italiane che usufruiscono dei servizi in convezione, quindi non si capisce quali possano essere i benefici in termini economici. L’unico taglio a cui si pensa è la riduzione del personale, già di per se ridotto all’osso” sottolinea Di Stefano che poi ribadisce: “la riduzione dei servizi comporterebbe una minor sicurezza per il cittadino e che non sono da sottovalutare, in termini di entrate erariali, le perdite provenienti dalla lotta alla criminalità e i costi sociali indiretti”-.

“Pensare di chiudere i presidi di Polizia Postale che ci invidiano tutti i paesi europei per la lotta contra la pedofilia, lo stalking e i crimini via internet mi sembra paradossale e anacronistico” sottolineare ancora il deputato, che conclude: “Credo, in sostanza, che il riordino vada ripensato, che dei tagli si possano fare, ma non a discapito della sicurezza, dei cittadini e dei territori. Se poi a questi tagli non corrisponde neppure un analogo risparmio economico, allora credo che gli stessi siano assolutamente da ripensare”.

Ecco il testo dell’interrogazione:

interrogazione polizia

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.