Banner Top
Banner Top

Vasto, Fratelli d’Italia va alle primarie

primarieLe primarie nazionali di Fratelli d’Italia per eleggere il Presidente nazionale, i delegati al congresso nazionale, per scegliere il simbolo e le priorità politiche, si svolgeranno anche a Vasto. È in Piazza Diomede il seggio nel quale tutti i cittadini comunitari, dai 16 anni in su, muniti di documento di riconoscimento e previo il pagamento minimo di 2 euro e la sottoscrizione di un manifesto politico, se non iscritti al partito, potranno votare sabato 22 febbraio dalle 9:00 alle 20:00, e Domenica 23 febbraio dalle 9:00 alle 18:00. “Sono le prime primarie del centrodestra della storia italiana, e dunque un momento importante per gli elettori della nostra area ma in generale per gli italiani, ai quali Fratelli d’Italia consegna uno strumento che in altri casi hanno sperimentato” ha detto Marco di Michele Marisi, esponente del partito di Giorgia Meloni e Guido Crosetto. “In un momento nel quale il voto sembra essere diventato un qualcosa di antipatico, visto che vengono messi in piedi Governi senza il consenso popolare, e considerato che la direzione nella quale sembra andare la nuova legge elettorale è quella delle liste comunque bloccate e dunque senza preferenze – ha proseguito di Michele Marisi – questa occasione serve a ribadire che noi la pensiamo diversamente, ovvero crediamo che i cittadini abbiano il diritto di scegliere da chi essere rappresentati. Con queste consultazioni, dunque, la classe dirigente di Fratelli d’Italia, la seleziona il popolo che si reca alle urne. Quella della nostra Comunità politica, tra l’altro – ha concluso l’esponente di centrodestra – è una promessa mantenuta: avevamo chiesto a livello nazionale le primarie nel Pdl e ci furono negate, motivo per cui abbiamo deciso di abbandonare quel partito e, in Fratelli d’Italia, ora, trasformiamo le proposte che per anni abbiamo avanzato, in azione.” “L’invito che rivolgo a tutti i cittadini, è quello di partecipare per scegliere la classe dirigente di Fratelli d’Italia, per dimostrare a chi di primarie non vuol sentire parlare, che invece è uno strumento che i cittadini gradiscono, e per costruire un centrodestra meritocratico” ha aggiunto Etelwardo Sigismondi, del Coordinamento regionale del partito stesso.
In caso di pioggia forte, il seggio sarà allestito presso la sede di Fratelli d’Italia, in Corso Garibaldi n° 41.

LE MODALITÀ
Iscritti e simpatizzanti potranno votare il Presidente nazionale del Movimento e i “grandi elettori”, cioè complessivamente 3150 delegati che avranno il compito, nel congresso nazionale previsto a Fiuggi per l’8 e 9 marzo 2014, di ratificare l’elezione del Presidente nazionale, la scelta del simbolo e l’elezione dei membri dell’Assemblea Nazionale del Movimento. Per scegliere i grandi elettori, i cittadini potranno esprimere fino a 3 preferenze, di cui una almeno di genere. Iscritti e simpatizzanti potranno scegliere anche il nuovo simbolo del movimento, tra una rosa di 8 proposte selezionate dalla Segreteria generale del Congresso, anche tenendo conto della consultazione on-line organizzata nel mese di gennaio 2014. Nella scheda elettorale sarà dedicato un apposito spazio anche alle “primarie delle idee”: chiediamo a iscritti e simpatizzanti di darci la loro opinione su dieci temi caldi o particolarmente cari al Movimento (dal presidenzialismo all’uscita dall’euro, o dalla riapertura delle “case chiuse” alla stretta sulle slot machine). Potranno votare solo i cittadini comunitari, dai 16 anni in su, e non quelli extracomunitari. Militari e studenti universitari potranno votare la scheda completa (grandi elettori, simbolo e primarie delle idee) nella città dove svolgono il servizio e studiano. Gli studenti dovranno mostrare il tesserino o il libretto universitario che attestano la permanenza su quel territorio. Gli altri votanti fuori sede potranno votare la scheda con la sola esclusione dei grandi elettori, che verranno barrati dal Presidente del Seggio alla consegna della scheda stessa. Si potrà votare anche on-line nell’apposita applicazione che sarà a breve disponibile, ma solo per il simbolo e per le “primarie delle idee”. È esclusa, in questo caso, la possibilità di esprimere la preferenza per i grandi elettori. Gli iscritti al Movimento potranno votare gratuitamente, mentre i non iscritti dovranno versare un contributo minimo di 2 euro e sottoscrivere il nostro manifesto politico. Gli elettori potranno recarsi a votare in qualunque seggio sul territorio provinciale: il loro riconoscimento avverrà mediante un sistema informatico che garantirà la regolarità del voto.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.