Banner Top
Banner Top

Rimborsopoli, chiuso il capitolo interrogatori

tribunale pescara_2Si sono chiusi nella tarda serata di ieri sera gli interrogatori dei 25 indagati nell’ambito dell’inchiesta Rimborsopoli che ha investito la Regione Abruzzo. I pm Bellelli e Di Florio hanno sentito l’assessore al personale Federica Carpineta, i consiglieri Cesare D’Alessandro, Giorgio De Matteis, Alessandra Petri, Antonio Prospero, Lorenzo Sospiri, Giuseppe Tagliente, Angelo Di Paolo, Riccardo Chiavaroli e Lanfranco Venturoni, e per finire l’assessore Mauro Di Dalmazio.

Al termine della serie di confronti il giudizio è stato pressoché unanime, ovvero hanno tutti parlato di colloquio sereno e tranquillo e di aver chiarito le proprie posizioni portando in visione le copie di scontrini e documenti inerenti le vicende incriminate. Nella grande maggioranza dei casi si è trattato anche di confronti brevi, come quello che ha visto protagonista proprio la Carpineta cui venivano contestati 29 euro di rimborsi, “frutto di un errore in 5 anni di consigliatura”

Anche Sospiri, cui venivano contestati i pasti in una missione al Vinitaly ha spiegato di aver dimostrato come la regione gli avesse rimborsato solo la sua parte e non quella degli altri commensali.

Sulla stessa linea d’onda, dunque, tutti gli indagati che fin dal primo momento hanno negato ogni addebito. Come anticipato ieri è stata la volta anche di Antonio Prospero e Giuseppe Tagliente che hanno evitato di rilasciare commenti.

Ora c’è attesa per le decisioni dei magistrati alle prese con le verifiche del caso e il completamento delle indagini.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.