Banner Top
Banner Top

Inchiesta Re Mida, rinvio a giudizio per Fabrizio Di Stefano

Di Stefano_FabrizioÈ partita il 22 settembre 2010 la vicenda che ha portato all’arresto dell’ex assessore regionale alla Sanità Lanfranco Venturoni e dell’imprenditore Rodolfo Di Zio nell’ambito dell’inchiesta Re Mida, incentrata sulla realizzazione a Teramo di un impianto di bioessiccazione, un’inchiesta nella quale sono coinvolte altre 5 persone accusate a vario titolo, di corruzione, peculato, abuso e turbativa d’asta.

In quello stesso filone, il gup di Pescara, Maria Carlo Sacco, ha deciso per il rinvio a giudizio dell’onorevole forzista Fabrizio Di Stefano che dovrà rispondere dei reati di corruzione e millantato credito. Per il deputato di Casoli il processo dinanzi al Tribunale collegiale di Pescara prenderà il via il prossimo 19 marzo.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.