Banner Top
Banner Top

Concorso “La carta dei vini”, alla Vineria per Passione si festeggia la vittoria di Maria Grazia Di Foglio

carta-dei-vini_premiazione_1
La premiazione: a destra Maria Grazia Di Foglio

Verrà festeggiata domani pomeriggio, 6 febbraio dalle 18.30 alle 20.00, nei locali della Vineria per passione nella Galleria de Parma, Maria Grazia Di Foglio, che, il 10 dicembre, si è aggiudicata 150 bottiglie di vino nell’ambito della prima edizione del concorso giornalistico “La carta dei vini  d’Abruzzo”, promosso dal quotidiano d’Abruzzo “Il Centro” in collaborazione con il Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, il Consorzio di Tutela Colline Teramane e il Movimento Turismo del Vino d’Abruzzo .

La Commissione aveva scelto, tra le decine di racconti pervenuti, uno di un concorrente abruzzese e di uno di fuori regione, tant’è che il primo premio è stato un pari merito tra la Di Foglio e Achille Splendore. L’obiettivo del contest era individuare come i vini abruzzesi siano valorizzati nelle carte dei vini dei ristoranti in Abruzzo e in Italia e Maria Grazia ha scelto di raccontare una storia realmente avvenuta proprio nei locali della “Vineria per passione” ed è per questo che si è pensato proprio alla Vineria quale luogo adatto per un momento conviviale per festeggiare il premio.

Per l’occasione Maria Grazia porterà anche il grande assegno simbolico in cartoncino (visibile in foto) che indica la quantità di litri di vino vinti.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.