Banner Top
Banner Top

San Salvo: Luciano (Pd) e Marchese (SSD), Amministrazione “inadeguata” e a “pezzi”

Gabriele Marchese
Gabriele Marchese

L’ultima seduta del Consiglio comunale di San Salvo ha ridato vigore agli affondi di tutto il centrosinistra nei confronti dell’Amministrazione guidata da Tiziana Magnacca. Al centro dell’attacco frontale la delibera sulla questione del Consorzio Icea, ma, soprattutto, la spaccatura che si è venuta a creare all’interno della coalizione che rischia di mettere in difficoltà il prosieguo del quinquennato targato centro-destra.

Attraverso una nota ad alzare la voce è stato il neo –segretario cittadino del PD Gennaro Luciano che ha accusato l’Amministrazione comunale di “inadeguatezza al governo della città” e di aver approvato “una delibera  inerente il caso Icea del tutto inadeguata e priva di copertura finanziaria”.

Il PD, attraverso le parole del suo coordinatore cittadino affonda il dito nella piaga della fuoriuscita di Fabo Raspa dalla Lista popolare e della divisione intestina manifestatasi nell’ultima assise  “Si è preso atto delle dimissioni dal suo gruppo del consigliere Fabio Raspa e dell’assenza di ben altri due consiglieri di maggioranza. Evidentemente già tra gli stessi vi era chi immaginava la pericolosità della delibera; prontamente rimarcata dal gruppo consiliare del Partito democratico, al quale va riconosciuto di avere al di là di ogni dubbio chiarito la questione e messo al riparo l’ente da conseguenza finanziarie gravissime. La nostra città non merita tali avventurose approssimazioni”.

A Luciano fa eco la posizione di Gabriele Marchese e di San Salvo Democratica che non perde l’occasione di accusare la maggioranza di “essere a pezzi”.  “Il consiglio comunale del 12 dicembre scorso – dice Marchese – si è potuto fare SOLO perché le minoranze hanno garantito il numero legale in quanto la maggioranza aveva otto consiglieri presenti su undici”. E poi l’affondo sul Consorzio Icea “quando si è arrivati al punto sul consorzio ICEA la maggioranza è andata in chiarissima difficoltà, alla prima prova seria questa Amministrazione di centrodestra ha mostrato tutta la sua debolezza e tutte le divisioni al suo interno, non a caso il consigliere Fabio Raspa è uscito dal gruppo consigliare Lista Popolare per passare nel gruppo misto. In merito al contenzioso con l’ICEA registriamo due note importanti”.

L’ex sindaco di San Salvo  ha rivendicato la bontà dell’operato dell’Amministrazione da lui guidata, come riconosciutogli anche dall’attuale primo cittadino che ha dichiarato “la vicenda è sempre stata trattata in modo pienamente legittimo e corretto dalle amministrazioni precedenti”, ma Marchese ha insistito sulle difficoltà della maggioranza  che “con solo otto consiglieri, ha dovuto ammettere ed approvare la richiesta di sospensiva proposta dalle minoranze e ha dovuto rinviare il punto dall’ordine del giorno con l’incarico al Sindaco di trovare un accordo con i soci ICEA”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts