Banner Top
Banner Top

Golden Lady, a caccia di una possibile soluzione

Golden LadyIl 18 settembre scorso l’incontro al ministero dello Sviluppo economico aveva sancito l’ufficializzazione del fallimento del processo di riconversione degli stabilimenti della Golden Lady, la cui proprietà veniva richiamata direttamente in causa come parte in causa delle future iniziative.

Un passaggio importante che, comunque, aveva gettato acqua sul fuoco della speranza dei 382 dipendenti che avevano intravisto un piccolo spiraglio di luce quando Silda e New Trade sembravano aver deciso di portare avanti delle produzioni nella Valsinello.

Oggi, se una seppur minima fiammella era rimasta accesa, essa proverà a giovarsi del lieve soffio ossigenante che viene dalla convocazione di un nuovo vertice sulla questione ancora una volta al MISE per provare a disegnare un cammino possibile per giungere a una soluzione positiva di tutta la vicenda.

Originariamente previsto per quest’oggi, l’incontro è stato spostato a domani per impedimenti in capo ad alcuni degli interlocutori.  Alle ore 16.00 si confronteranno il funzionario del ministero, Giampietro Castano, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, il sottosegretario di Stato Giovanni Legnini, l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Abruzzo Alfredo Castiglione, il presidente della Provincia di Chieti Enrico Di Giuseppantonio e il sindaco di Gissi Nicola Marisi.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts