Banner Top
Banner Top

Sviluppo, 76 milioni di euro con “Presto 2”

giovani e lavoroArriva dal presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, l’annuncio dell’avvio della seconda versone del Pacchetto Regionale “Presto 2” per il Sostegno al Territorio e all’Occupazione che contiene misure strategiche a sostegno delle politiche attive del Lavoro, del credito, dell’imprenditorialità e delle infrastrutture attraverso risorse per 76 milioni 517 mila euro. Il Pacchetto “Lavoro Subito”, invece, spiegano dalla Regione, ha una dotazione finanziaria di 20 milioni 200 mila euro. I due strumenti finanziari sono stati presentati a Pescara, nell’ambito della riunione della Consulta regionale del Patto per lo Sviluppo; il presidente della Regione, Gianni Chiodi, ha illustrato indicando finalità specifiche e soprattutto la tempistica dei vari progetti contenuti: “Si tratta di due strumenti estremamente articolati dai quali ci attendiamo risultati significativi nell’ottica dello sviluppo economico del territorio  e della lotta alla disoccupazione. L’auspicio è che possano essere accolti favorevolmente dal mondo del lavoro. Ovviamente, – ha proseguito il presidente Chiodi – non ci sono garanzie di successo ma sono le misure che l’Unione Euroopea ci consente di attuare per contrastare efficacemente la crisi”.
Il presidente della Regione ha, poi, accennato anche al “Pacchetto 2 bis” che riguarderà esclusivamente il settore turistico e che dovrebbe vedere la luce all’inizio di dicembre. Nel complesso, tale strumento prevedere risorse per circa 40 milioni di euro, anche se una buona parte di esse è già compresa nel “Pacchetto PRESTO 2”. Proprio riguardo a quest’ultimo strumento, circa 9 milioni 250 mila euro saranno indirizzati, nell’ambito della programmazione 2012-2013 PO FSE, a varie iniziative tra le quali “Talenti per l’archeologia”, “Turismo ed accoglienza” e “Scuola digitale”. Dei 57 milioni 267 mila euro circa relativi alla programmazione PAR FAS, oltre 30 milioni di euro sono destinati allo sviluppo della banda larga e di contenuti, applicazioni e servizi digitali avanzati per l’e-government. Riguardo, poi, alla programmazione POR FESR, la Regione annuncia che sono disponibili ben 10 milioni di euro sia per migliorare la disponibilità dei servizi ICT per le imprese (2,5 mlm) che per il potenziamento delle reti immateriali nelle aree di montagna (7,5 mln). In relazione a quest’ultimo progetto, entro fine mese, sarà sottoscritto l’APQ con il MISE e successivamente INFRATEL pubblicherà il relativo bando. Infine, per quanto riguarda il Pacchetto “Lavoro Subito”, i 20 milioni 200 mila euro a disposizione sono relativi alla programmazione 2012-2013 del PO FSE e prevedono, tra le varie misure, “Microcredito 2”, iniziativa volta alla concessione di microcrediti di importo compreso tra 5 mila e 25 mila euro per finanziare l’avvio di nuove attività imprenditoriali o la realizzazione di nuovi investimenti oppure il consolidamento di investimenti già avviati. Per quasi tutte le misure previste, i tempi di attuazione hanno la scadenza di novembre mentre in alcuni casi i bandi sono stati già pubblicati.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts