Banner Top
Banner Top
Banner Top

Nicolangelo Di Fabio vola alto ai Mondiali Juniores di nuoto

Di Fabio NicolangeloVola sempre più alto, sul tetto del mondo, Nicolangelo Di Fabio, il diciassettenne di Cupello che, convocato in azzurro per i Mondiali Juniores di nuoto (Dubai, 26-31 agosto), ha visto nuovamente brillare la sua stella quando, il secondo giorno, ha sfiorato la medaglia di bronzo nella finale dei 200 stile libero, classificandosi quarto e ottenendo pure il suo miglior tempo (1’48”49) ma, grande soddisfazione, fa addirittura meglio del campione Massimiliano Rosolino che deteneva, dal 1996, il primato in questa specialità. Durante la mattinata, il talentuoso atleta di Cupello, cresciuto nella San Francesco Nuoto di Vasto e ora tesserato con il Team Lombardia, aveva ottenuto il sesto posto in batteria (1’49”43) che gli era valso l’accesso all’importante appuntamento con la finale della specialità. Una grande prova poi, pregevole e da incorniciare, quella che l’ha visto accarezzare il sogno di salire sul podio, nuotando in vasca con il tempo di 1’48”49 e migliorare, come detto, il suo record personale fatto registrare poche ore prima nelle qualifiche. Un riscontro cronometrico che, come fanno sapere dalla San Francesco Nuoto di Vasto, se fosse arrivato a luglio, Nicolangelo avrebbe partecipato ai Mondiali Assoluti. A conquistare il terzo posto, un altro atleta azzurro, Andrea Mitchell D’Arrigo, di un anno più grande di Nicolangelo, che ora vanta il miglior tempo italiano, seguito appunto dall’atleta di Cupello che ha subito ricevuto i complimenti del suo allenatore, il vastese Domenico D’Adamo. Dai successi regionali e nazionali agli ottimi riscontri negli Emirati Arabi Uniti che si avvicinano a quelli migliori azzurri a livello assoluto: Nicolangelo Di Fabio, insomma, continua a far brillare la sua stella al punto che è tra le più visibili nel firmamento. E’ indubbio che Nicolangelo abbia contribuito a scrivere una pagina importante del nuoto giovanile italiano, facendo inorgoglire chi l’ha visto crescere “in vasca” e chi continua nell’opera di miglioramento, anche se Di Fabio ha imbroccato la strada giusta per meritare di diventare a tutti gli effetti un campione del nuoto. Il giorno d’esordio, l’atleta aveva conquistato l’accesso alla finale dei 400 stile libero (con l’ottavo posto in 3’54”44), ottenendo il sesto piazzamento con 3’53”53” e il record personale. Per l’ultimo impegno, Di Fabio sarà in vasca venerdì per i 100 stile libero. Il team italiano è guidato, a Dubai, dal selezionatore Andrea Bolognani.

Michele Del Piano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts