Banner Top
Banner Top

Beni Culturali per tutti: Corso nazionale a Chieti

Petaccia Simona
Petaccia Simona

“Progettare l’accessibilità di un museo, di un’area archeologica o naturalistica e/o di un’esposizione temporanea significa rendere un luogo sicuro, confortevole e qualitativamente migliore per tutti i suoi potenziali utilizzatori, garantendo libero accesso alla comunicazione e all’informazione. Tuttavia, capita spesso di costatare che il godimento dei luoghi della cultura non è ancora pensato per soddisfare le peculiarità di tutti i visitatori” ha affermato Simona Petaccia, Presidente della onlus Diritti Diretti.

Ed ecco allora il progetto della onlus Diritti Diretti di organizzare, in collaborazione con il Laboratorio Accessibilità Universale dell’Università degli Studi di Siena e il Museo Universitario dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti – Pescara, una serie di seminari sull’accessibilità universale.

Da settembre 2013 a marzo 2014, a Chieti si svolgerà il corso nazionale “Beni Culturali per tutti: Accessibilità universale” che, in 96 ore di lezione suddivise in 12 moduli da 8 ore, si pone l’obiettivo di promuovere e sviluppare la cultura dell’accessibilità, intesa come possibilità di superamento degli ostacoli architettonici, ambientali e culturali per una fruizione agevole e sicura dei beni culturali e delle aree del territorio.

“L’obiettivo è di formare professionisti capaci di rendere la visita ai luoghi della cultura un evento piacevole per tutti, avendo anche un buon ritorno economico poiché progettare accessibile o acquistare supporti aggiuntivi a strutture già esistenti non è un’operazione costosa e aumenta il numero di visitatori. Il percorso formativo è tenuto da professionisti del settore che operano in ambito internazionale ed è rivolto a operatori dei Beni Culturali: personale direttivo, tecnici e personale di custodia delle strutture museali, dei parchi archeologici e naturalistici, delle pubbliche amministrazioni, guide museali e turistiche, laureati in Beni Culturali e in discipline del turismo, liberi professionisti. Le lezioni si rivolgono sia a conoscitori del settore sia a tutte le persone con una vocazione alle materie oggetto del corso che sono interessate a lavorare a supporto di privati, enti, istituzioni culturali e imprese private”, ha concluso Petaccia

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts