Banner Top
Banner Top

La IV B dello Scientifico di Avezzano si aggiudica il concorso “You&Me4Eu”

studenti-superioriSi è svolta martedì scorso al Teatro Odeon di Roseto degli Abruzzi la finale del concorso “You&Me4Eu- Young People and Media for Europe”, progetto didattico ideato e promosso dalla Provincia di Chieti insieme alla Provincia di Pescara e ai Comuni di Roseto ed Avezzano e alla Cooperativa sociale “Lo spazio delle idee” di Roseto degli Abruzzi, finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Unione Province Italiane. A conclusione di un percorso durato 5 mesi nel corso dei quali 32 classi, su un numero iniziale di 48 provenienti dagli istituti superiori di ogni parte della regione, si sono sfidate in un quiz tutto europeo trasmesso nel serale di mercoledì 22 maggio su Rete 8 ma che li ha visti competere anche nella creazione di video e confrontarsi sui tanti temi attraverso il web, la vittoria finale è andata alla IV B del Liceo Scientifico di Avezzano che andrà in viaggio a Bruxelles, in visita alle sedi delle istituzioni europee per quattro giorni.
Alla puntata finale hanno partecipato Giuseppe Scognamiglio della Commissione Europea, i sindaci dei Comuni partecipanti e i presidenti della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio e di Pescara Guerino Testa, mentre gli assessori provinciali hanno rilasciato dichiarazioni entusiaste sull’iniziativa conclusa. L’Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Chieti, Gianfranca Mancini, a margine della premiazione ha
L’assessore alle Politiche giovanili della Provincia di Chieti, Gianfranca Mancini, a margine della premiazione ha dichiarato: “Esprimo soddisfazione per quanto realizzato dal settore Politiche Comunitarie attraverso il centro di informazione Europe Direct e dal Settore Politiche Giovanili. La Provincia ci ha creduto e ha partecipato al bando come accade puntualmente da anni, tanto che ormai rodati ci stiamo già attivando per concorrere al prossimo ‘Azione Province Giovani 2013’. D’altronde, fa parte dell’impegno assunto dall’Ente quello di intervenire a favore dei giovani e di non rinunciare a causa delle ristrettezze economiche a fare la propria parte. Il progetto realizzato – ha concluso l’assessore – ne è una chiara dimostrazione: diffondere la cultura europea e la formazione della cittadinanza attiva sono obiettivi che hanno una valenza didattica notevole per i nostri ragazzi, in modo che si rendano conto di cosa significa appartenere all’Unione Europea e dell’importanza di cogliere le opportunità di studio, di formazione e di lavoro che offre. Oggi più che mai, essere cittadini europei significa avere più chances per il futuro”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts