Banner Top
Banner Top

San Salvo: in Consiglio comunale schermaglie su via Montegrappa

Chiacchia_Angiolino
Angiolino Chiacchia

Un Consiglio comunale vivace quello celebrato ieri a San Salvo, dove non è mancato un confronto serrato su alcune questioni nodali di questo primo anno di Amministrazione targata centrodestra. In particolare la maggioranza ha rispedito al mittente la mozione presentata dai consiglieri Angelucci, Marchese e Di Stefano con la quale si chiedeva di annullare l’ordinanza con la quale è stato istituito il senso unico in via Montegrappa. È stato l’assessore alla Viabilità Angiolino Chiacchia a spiega i perché di tale diniego, partendo dal presupposto che in allegato a tale richiesta i consiglieri di minoranza non avessero presentato eventuali proposte alternative. E poi ha ricordato che sia l’osservanza del Piano di classificazione acustica e sia i rigidi protocolli per l’attribuzione della certificazione ISO 14001, nonché la necessità di mettere in sicurezza la zona di accesso alle due scuole superiori presenti su quella strada hanno obbligato la riduzione del traffico in quel tratto di strada. Chiacchia ha annunciato che il Comune di San Salvo è attivamente impegnato per meglio contenere e indirizzare il movimento veicolare cittadino con lo studio di un Piano traffico che tenga conto di una città disegnata in maniera caotica. Sulla questione l’Amministrazione comunale ha anticipato che incontrerà il Comitato spontaneo che ha raccolto le firme per un sereno confronto, senza pregiudizi, per questa che non deve essere una battaglia contro l’attuale maggioranza che ha invece si è presa carico di un problema da sempre rinviato, come riconosciuto dalla stessa minoranza. “Comprendo lo stato d’animo di una parte della città – ha commentato il sindaco Magnacca – e abbiamo incontrato gli operatori commerciali e diversi cittadini residenti cercando di spiegare loro le ragioni che hanno indotto l’amministrazione comunale a questa scelta. Abbiamo dovuto agire tempestivamente per evitare l’aggravamento della situazione, scegliere tra la salute e la sicurezza dei ragazzi e altre esigenze dei residenti”.

Piena condivisione, invece, è stata riservata al documento sulla sicurezza che prevede alcuni punti fondamentali quali il rafforzamento della lotta alle tossicodipendenze e all’alcolismo; l’intensificazione degli sforzi tesi a garantire la sicurezza urbana; l’istituzione di un tavolo permanente sulla sicurezza; la promozione della cultura della legalità nelle scuole.  Il sindaco Tiziana Magnacca, nel ringraziare i consiglieri di minoranza per avere presentato la proposta di delibera, ha sgombrato il campo da ogni equivoco: “Colgo lo spirito costruttivo delle minoranze, ma voglio ribadire che non siamo qui per dire che è tutto okay, c’è allarme sociale, una preoccupazione che ci vede attivamente impegnati con fatti concreti”. In particolare il sindaco Magnacca ha dichiarato in aula che “il territorio non è abbandonato con l’attività di controllo congiunto delle forze dell’ordine per tutti i fatti di maggiore allarme per i quali sono stati rinvenuti i responsabili in brevissimo tempo. Ma tutto questo non basta, ancora molto deve essere fatto a partire dalle attività di prevenzione dal disagio. Ci siamo mossi con una serie di iniziative per far crescere tra i giovani la cultura della legalità. E su questo aspetto chiedo l’impegno di tutto il Consiglio comunale senza colori politici”.

Infine, Il Consiglio comunale ha anche approvato il nuovo regolamento edilizio che non veniva aggiornato dal 1998, il regolamento di contabilità, anch’esso vecchio di 16 anni, e la riclassificazione dei terreni siti in contrada Stazione.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts