Banner Top
Banner Top
Banner Top

VAS, conferenza stampa dell’opposizione

Etelwardo Sigismondi, Massimo Desiati, Guido Giangiacomo e Manuele Marcovecchio

Si è svolta stamane presso la Sala del Gonfalone del comune di Vasto, la conferenza stampa dei gruppi di opposizione in Consiglio comunale per riferire della “bocciatura” della richiesta presentata al presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Forte, di discussione in Consiglio comunale sulla Valutazione Ambientale Strategica.
Presenti all’incontro, Etelwardo Sigismondi di Fratelli d’Italia, Massimo Desiati di Progetto per Vasto e Guido Giangiacomo e Manuele Marcovecchio del Pdl.
Come spiegato nell’intervento introduttivo di Massimo Desiati, le motivazioni che hanno portato i gruppi di opposizione a convocare la conferenza stampa stanno nel “rigetto della nostra proposta di portare la Valutazione Ambientale Strategica in discussione in Consiglio. Il presidente Giuseppe Forte ritiene che la VAS possa raggiungere la Regione tramite gli uffici, ma se il Tar ha osservato che le Norme tecniche di attuazione non potevano avere vigenza senza la VAS, come è possibile che questo ulteriore corredo richiesto non debba passare per il Consiglio comunale? La circolare regionale del 31 luglio 2008, rafforzata dalla successiva del 15 gennaio 2011, parla chiaro: l’autorità competente in materia di VAS è lo stesso soggetto istituzionale al quale compete l’adozione del Piano. La nostra preoccupazione è che senza questo passaggio si potrebbe spianare la strada per eventuali nuovi ricorsi al Tar. Lo avevamo anticipato anche per la modifica delle NTA e non ci hanno ascoltato, mentre il Tar ci ha dato ragione, non vorremmo che si ripetesse la stessa situazione”.
“Chi sostiene di essere paladino dell’ambiente – ha poi sottolineato Sigismondi – non può ignorare i contenuti della VAS; sono sottolineate numerose criticità, dal contrasto tra i Siti di Interesse Comunitario e la zona industriale o il porto turistico ai problemi urbanistici di Vasto Marina, ai rischi idrogeologici del territorio.”
“È dal 2006 – attacca Sigismondi – che dicono di voler rivedere la pianificazione della città, ma fino ad oggi hanno prodotto solo una variante alle Norme tecniche, sposando di fatto l’impostazione del precedente piano regolatore che tanto contestavano.”
Il sospetto di Guido Giangiacomo è che “non si voglia affrontare il problema in Aula, perché la maggioranza scricchiola, ma non si può tenere immobilizzata la città per questo”.
Manuele Marcovecchio, invece, ricorda che “come prudenzialmente avevamo detto che occorreva la VAS per la modifica delle NTA e il Tar ci ha dato ragione, così abbiamo chiesto di discutere la stessa VAS in Consiglio, per evitare intoppi derivanti da eventuali ricorsi al Tar. Ma è evidente che c’è un problema politico; in Consiglio comunale si è discusso di tutto, perfino dell’orario dei treni, ma su una questione così importante ci viene bocciata la richiesta”.

n.l.

  • conferenza stampa-opposizione
  • desiati-giangiacomo
  • etelwardo-sigismondi
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts